Orribile tragedia sul lavoro quella avvenuta nelle scorse ore nel Reggiano dove un lavoratore è morto tragicamente, schiacciato da alcuni grossi tubi che gli sono caduti improvvisamente addosso dall'alto senza dargli scampo. Il dramma si è consumato intorno a mezzogiorno di oggi, giovedì 1 ottobre, in un ditta di Cervarezza, nel Comune di Ventasso, in provincia di Reggio Emilia. La vittima è Sergio Correggi, un 62enne residente proprio nello stesso paese montano di Cervarezza sull'Appennino Reggiano. Secondo una prima ricostruzione dei fatti, tutto si è svolto in pochi attimi. L'uomo era impegnato a scaricare alcuni grossi tubi da un camion di una ditta del posto, di cui era anche socio. Durante la delicata operazione di scarico, però, qualcosa è andato storto. Il carico di materiale in politilene si sarebbe sfilato dalle fasce della gru cascando a terra e colpendo il sessantaduenne.

Un impatto devastante per l'uomo che era al lavoro e che non gli ha lasciato scampo. Inutili per lui i soccorsi medici del 118 allertati dagli altri dipendenti della ditta che erano sul posto e hanno assistito alla drammatica scena. Il sessantaduenne è deceduto sul colpo e i medici intervenuti sul posto hanno solo potuto accertare il suo decesso. Oltre al personale della Medicina del lavoro dell'Ausl di Scandiano, sul luogo della tragedia sono accorsi anche i carabinieri di Collagna che hanno avviato le indagini e svolto i rilievi del caso  che aiuteranno a stabilire l'esatta dinamica dei fatti ma anche eventuali mancanze di misure di sicurezza. Su ordine della magistratura i militari dell'Arma hanno sequestrato i mezzi coinvolti.  La salma è a disposizione della Procura.