76.814 CONDIVISIONI
10 Giugno 2021
18:55

Morta Camilla, la 18enne finita in ospedale a Genova dopo il vaccino AstraZeneca

È morta Camilla, la 18enne ligure ricoverata al San Martino di Genova dopo una trombosi al seno cavernoso e operata per la rimozione di un trombo e per ridurre la pressione intracranica. Era stata vaccinata con AstraZeneca il 25 maggio nell’Open Day per gli over 18. Le sue condizioni erano definite gravi. La sindaca di Sestri Levante: “Lutto che mai avremmo voluto vivere”.
A cura di Ida Artiaco
76.814 CONDIVISIONI

È morta Camilla, la 18enne di Sestri Levante ricoverata domenica al San Martino di Genova dopo una trombosi al seno cavernoso e operata per la rimozione del trombo e per ridurre la pressione intracranica. Era stata vaccinata con il vaccino anti Covid AstraZeneca il 25 maggio nell'open day per gli over 18. "Purtroppo, poche ore fa, Sestri Levante è stata colpita da un lutto che mai avremmo voluto vivere – dice la sindaca di Sestri Valentina Ghio -. L'amministrazione comunale e tutta la città si stringono intorno alla famiglia della ragazza scomparsa oggi. In questo momento di dolore esprimo tutto il mio affetto e la mia vicinanza ai familiari di Camilla".

La ragazza aveva partecipato il 25 maggio ad un Open Day per la somministrazione del vaccino AstraZeneca. "Il 3 giugno – ha spiegato Alisa, l'agenzia per la sanità della Regione Liguria, – si è recata in pronto soccorso con cefalea e fotofobia. È stata sottoposta a tac cerebrale ed esame neurologico, entrambi negativi. È stata dimessa con raccomandazione di ripetere gli esami ematici dopo 15 giorni È stata dimessa con raccomandazione di ripetere gli esami ematici dopo 15 giorni. Il 5 giugno è tornata in pronto soccorso con deficit motori ad un emilato. Sottoposta a Tac cerebrale con esito emorragico, è stata immediatamente trasferita alla Neurochirurgia del San Martino per rimuovere meccanicamente il trombo. L'ospedale aveva anche comunicato di aver attivato la procedura di segnalazione all'Aifa ai fini della farmacovigilanza, nella quale sono stati indicati anche i farmaci assunti dopo la vaccinazione. Come si legge nell'ultimo comunicato dell'ospedale San Martino di Genova, le sue condizioni erano fino a poche ore fa gravi ma stabili. Dopo la morte della studentessa, la procura di Genova ha cambiato il reato con cui era stato aperto il fascicolo che è passato da atti relativi, a omicidio colposo a carico di ignoti. Il pubblico ministero Stefano Puppo insieme al procuratore Francesco Pinto disporranno nelle prossime ore l'autopsia che verrà affidata con ogni probabilità al medico legale Luca Tatjana e all'ematologo Franco Piovella.

Qualche giorno dopo il ricovero di Camilla, anche una donna di 34 anni di Alassio è stata trasportata al pronto soccorso del San Martino dopo aver accusato un forte mal di testa sul posto di lavoro: nei giorni precedenti aveva ricevuto AstraZeneca. La paziente, si legge sempre nel bollettino del San Martino del 9 giugno, "è stata sottoposta a fibrinolisi di alcuni trombi presenti nella parte venosa del circolo epatico con buoni risultati. Attualmente è ricoverata in Terapia Intensiva in respiro spontaneo. È in terapia anticoagulante e verrà sottoposta a precauzionali indagini angiografiche del circolo cerebrale. Permanendo la situazione di basso livello ematico di piastrine nel sangue, la paziente necessita di monitoraggio presso la Terapia Intensiva". In seguito a queste notizie proprio oggi Alisa ha dato indicazioni a tutte le sedi vaccinali di sospendere, fino a nuova indicazione e a scopo precauzionale, la somministrazione del lotto ABX1506 del vaccino AstraZeneca, in attesa di eventuali altri provvedimenti da Aifa.

76.814 CONDIVISIONI
In ospedale col mal di testa, dimesso: il 18enne Davide muore nel sonno, indagato medico
In ospedale col mal di testa, dimesso: il 18enne Davide muore nel sonno, indagato medico
7.210 di Videonews
USA, 150 sanitari di un ospedale licenziati: avevano rifiutato il vaccino
USA, 150 sanitari di un ospedale licenziati: avevano rifiutato il vaccino
Modica, va in ospedale per un’ernia, ma le perforano l’intestino: così è morta la signora Concetta
Modica, va in ospedale per un’ernia, ma le perforano l’intestino: così è morta la signora Concetta
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni