3 Aprile 2020
17:40

Torino, donna incinta picchiata dal marito con una pentola

E’ successo a Torino. Un uomo di 38 anni ha picchiato alla nuca la moglie incinta. La donna ha chiamato la polizia e gli agenti, intervenuti sul posto, hanno arrestato il marito per maltrattamenti in famiglia.
A cura di Davide Falcioni

Poco prima delle due di martedì notte i poliziotti della Squadra Volante di Torino sono intervenuti in una casa del quartiere Barriera di Milano in seguito alla segnalazione di una violenta lite familiare. Arrivati sul posto, gli agenti hanno accertato che l’abitazione era a soqquadro, con vestiti e suppellettili per terra. In casa c’era una donna, in stato di gravidanza avanzato, che presentava una ferita alla nuca. Insieme a lei, c’era anche un uomo che ai poliziotti si è presentato in stato d’ira e intento a insultare la donna.

Dal racconto della donna è emerso che quanto accaduto poco prima era stato l’ultimo di numerosi episodi di violenza, oltre che di vessazione, della quale era vittima da tempo, a causa di alcuni dei quali aveva dovuto far ricorso a cure mediche. Episodi che avevano generato nella donna un vissuto avvilente non più sopportabile. Per quanto riguarda l’intervento in questione, la donna ha raccontato che dopo essere rientrata in casa era stata da subito insultata dal suo compagno, offese che si erano trasformate in minacce. L’uomo, un 38enne, aveva poi preso una pentola d’acciaio e colpito più volte la sua compagna, l’ultima delle quali alla testa. Le percosse avevano causato alla vittima, oltre ferita alla nuca, diverse contusioni. L’uomo, con precedenti di polizia a carico, è stato arrestato per maltrattamenti in famiglia.

Torino, incinta di 9 mesi si uccide buttandosi dalla finestra mentre è al telefono con una collega
Torino, incinta di 9 mesi si uccide buttandosi dalla finestra mentre è al telefono con una collega
Lite in famiglia a Capodanno, accoltellate tre persone tra cui una donna incinta a Villa Bartolomea
Lite in famiglia a Capodanno, accoltellate tre persone tra cui una donna incinta a Villa Bartolomea
Il marito di Liliana Resinovich: "Non credo al suicidio, io ho paura di dire cose sbagliate"
Il marito di Liliana Resinovich: "Non credo al suicidio, io ho paura di dire cose sbagliate"
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni