Due scosse di terremoto nel giro di pochi minuti nella zona di Gubbio, nella provincia di Perugia. La terra torna a tremare nel Centro-Italia: secondo le prime informazioni diffuse dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (Ingv), due i terremoti di questa mattina, sabato 15 maggio 2021. La scossa più forte di magnitudo 4.0 alle 9.56 di questa mattina. L’epicentro a 2 chilometri da Gubbio e ipocentro a 10 chilometri. Secondo le primissime informazioni, la scossa di terremoto è stata avvertita dalla popolazione che è scesa in strada. Una seconda scossa di magnitudo 3.1 è stata registrata alle 10:07, nella stessa zona di Gubbio e a una profondità di 10 chilometri. Ieri sera alle 22.22 nella stessa zona c'era stato un terremoto di magnitudo 2.8.

I comuni della provincia di Perugia più vicini all'epicentro – Tutti nella provincia di Perugia i Comuni, secondo i dati diffusi dall’Ingv, più vicini all’epicentro: sono Gubbio, Scheggia a Pascelupo, Costacciaro, Cantiano, Pietralunga, Sigillo, Fossato di Vico, Montone. Tante le segnalazioni sui social di cittadini che hanno avvertito distintamente la terra tremare in Umbria: segnalazioni arrivano da Gubbio, da Pietralunga, Costaggiaro, Sigillo, anche da Foligno, Fabriano e Perugia. Al momento non ci sono notizie di danni a persone o cose. Sono in corso verifiche.

Al momento non risultano danni – Un primo aggiornamento è arrivato dai Vigli del fuoco: "Scossa di terremoto alle 9:56 ML 4.0 registrata a Gubbio (PG), seguita da una seconda alle 10:07 di magnitudo ML 3.1: al momento nessuna richiesta di soccorso e segnalazione di danni sono giunte alla sala operativa dei Vigili del fuoco", si legge in un tweet. Dalle verifiche effettuate fino a ora dalla Sala Situazione Italia del Dipartimento non risultano danni a persone o cose.