Una scossa di terremoto di magnitudo 2.8 è stata registrata all'alba di oggi, domenica 2 febbraio, con epicentro ad Albi, in provincia di Catanzaro, in Calabria. Lo riferisce sul proprio sito l'Istituto di geologia e vulcanologia (Ingv), che ha sottolineato che il sisma si è verificato alle alle 06:51 e ad una profondità di 4 chilometri. Paura tra la popolazione, che ha avvertito seppur lievemente il movimento tellurico, ma nessun danno è stato segnalato a cose o persone.

È questo il secondo terremoto di una entità moderata che si verifica nella zona. Solo lo scorso giovedì 30 gennaio una scossa di magnitudo era stata registrata sempre con epicentro ad Albi ed aveva talmente spaventato la popolazione che le scuole dei centri presilani a ridosso dell'epicentro, oltre ad Albi, Taverna, Magisano, Sorbo San Basile, Sersale, Petronà, Andali, erano state evacuate. Dopo poco più di un'ora dal primo terremoto di magnitudo 3 c'è stata un'altra scossa più leggera, di magnitudo 2.1. Ma lo sciame sismico nella zona va avanti da almeno una settimana: dal primo sisma, quello di magnitudo 3.8 verificatosi il 17 gennaio scorso, la terra ha continuato a tremare nella zona del Catanzarese. Iniziative con esperti e volontari Prociv sono state adottate dai Comuni per informare i cittadini sui comportamenti da tenere in caso di eventi sismici.