La terra trema in Puglia. Una scossa di terremoto di magnitudo 2,7 gradi è stata avvertita alle 8,50 a nord di Bari. Secondo l'Ingv (l'istituto nazionale di geofisica e vulcanologia), il terremoto è avvenuto a una profondità di 9 chilometri e l'epicentro è stato localizzato ad Andria, comune di oltre 100mila abitanti a circa 50 chilometri a nord di Bari. In seguito alla scossa, tutte le scuole della città sono state immediatamente evacuate per preacauzione. Centinaia di bambini sono stati portati all'esterno delle loro scuole. La scossa di terremoto è stata avvertita distintamente in tutto il centro abitato. Il terremoto è stato avvertito anche nelle città vicine, come Barletta, Trani e Corato, in particolare ai piani alti. Ruvo di Puglia e Bisceglie altri comuni non distanti dall'epicentro del sisma. Non si registrano al momento danni a cose e persone. Il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, si è messo immediatamente in contatto con la Protezione civile regionale.

La scossa di terremoto segnalata sui social – Diverse anche le segnalazioni apparse sui social di quanti hanno avvertito la scossa di terremoto con epicentro ad Andria. Tecnici del Comune, coordinati dal sub Commissario architetto Anna Maria Curcuruto, dalla dirigente del Settore Lavori Pubblici e Patrimonio, ingegnere Santola Quacquarelli stanno facendo il punto della situazione, presso il Palazzo degli Uffici comunali, per stabilire se e come effettuare delle verifiche all'interno degli edifici.