Scossa di terremoto a Trapani, in Sicilia, nella prima serata di oggi, lunedì 4 maggio. Secondo i dati dell'Ingv, l'epicentro del sisma a Paceco, poco più a sud del capoluogo di provincia. Il sisma ha avuto intensità pari a magnitudo 3.3 della scala Richter ed è stato distintamente avvertito dalla popolazione locale,  in modo particolare ai piani alti delle abitazioni. Sempre secondo i dati dell'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia, il terremoto è stato registrato dai sismografi esattamente alle ore 19:14:37 con coordinate geografiche (lat, lon) 37.96, 12.53. Sia Trapani che nella cittadine limitrofe alcune persone si sono riversate in strada e altre hanno chiamato i vigli del fuoco ma non si sono verificate scene di panico e per fortuna al momento non si hanno notizie di danni a persone o cose.

Il terremoto a Trapani , che stando sempre ai dati dell'Ingv ha avuto ipocentro a una profondità di circa 8 chilometri, ha colpito un'area fortemente abitata.  Oltre al comune di Paceco, nel raggio di dieci chilometri la stessa Trapani ed Erice. Nel raggio di venti chilometri anche i comuni di Valderice, Buseto Palizzolo, Favignana, Custonaci e Marsala per un totale di oltre 216mila cittadini interessati. Stando ai racconti dei residenti sui social, la scossa, che ha colpito la frazione di Pietretagliate, è durata circa  cinque secondi ed è stata avvertita lungo tutta la costa trapanese e anche sull'Isola di Favignana. Diverse persone raccontano di aver visto muoversi lampadari e suppellettili ma fortunatamente non si registrano crolli.