62

condivisioni

CONDIVIDI
19 Settembre 2021 12:05

Taranto, picchiava la compagna davanti ai figli piccoli: arrestato 28enne

Un giovane di 28 anni è stato arrestato a Taranto per maltrattamenti in famiglia e atti persecutori nei confronti della compagna 36enne. L'uomo picchiava continuamente la fidanzata davanti ai loro figli, un neonato e un bimbo di un anno e mezzo. Gli agenti lo hanno rintracciato presso la sua abitazione e lo hanno arrestato.
A cura di Gabriella Mazzeo

Arrestato per atti persecutori nei confronti della compagna. Prima ancora, atti di violenza ripetuti che hanno portato la 36enne ad allontanarsi dal 28enne arrestato dai Carabinieri della Stazione di Leporano. I militari hanno iniziato a indagare nel mese di settembre a seguito della denuncia presentata dalla giovane vittima. Con gli accertamenti hanno confermato le continue violenze fisiche e psicologiche perpetrate dall'uomo nei confronti della fidanzata. In particolare, atti di incredibile crudeltà erano all'ordine del giorno anche davanti ai figli, un neonato e un bimbo di un anno e mezzo. Raccolti elementi sufficienti per intervenire, gli agenti hanno rintracciato il 28enne nella sua abitazione di Taranto e lo hanno arrestato per poi condurlo presso la casa circondariale jonica.

Il caso nel marzo del 2021

La storia somiglia spaventosamente alla vicenda raccontata dalla stampa locale nel mese di marzo. Nonostante fosse stata emessa un'ordinanza di divieto di avvicinamento alla sua ex compagna, un giovane tarantino di 26 anni continuava a picchiare la donna con inaudita violenza. Il tutto sotto gli occhi dei due figli piccoli di 8 e 3 anni. La donna aveva avuto i due bambini da una precedente relazione, ma entrambi sono cresciuti con il 26enne violento. A salvare i tre dalle continue brutalità, gli insegnanti del bimbo di 8 anni. Notando il suo disagio e i continui segni che portava in viso, hanno allertato gli agenti della squadra mobile. Così il bimbo ha confessato alla Polizia quanto subiva ogni giorno. Il minore ha infatti raccontato le violenze alle quali veniva sottoposto con il fratellino di 3 anni: ha spiegato di essere stato vittima di calci, pugni e persino percosse con una mazza da baseball. Il tutto perché avrebbe tentato di difendere la madre dalle botte. L'uomo è stato rintracciato, arrestato e condotto in carcere.

Continua a leggere su Fanpage.it
Giovane mamma di quattro figli uccisa a coltellate, arrestato il compagno a Londra
Venezia, violentava la figlia della compagna mentre lei era in ospedale: "Così fanno papà e figli"
Si lancia con il bungee jumping, ma l'elastico non è legato: mamma di 3 figli muore davanti a loro
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni