875 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito

Studente di 12 anni parla col compagno di banco e la prof gli mette -1: “Disturbava la lezione”

La vicenda di uno studente di 12 anni di Bari a cui la professoressa di inglese ha messo un -1 sul registro elettronico perché stava disturbando la lezione. La mamma: “Mi sono rivolta a una mia amica dirigente scolastica per approfondire. Mi ha detto che è follia. Vorrò sapere le motivazioni che hanno spinto la docente ad assegnare questo voto a mio figlio”.
A cura di Ida Artiaco
875 CONDIVISIONI
Immagine di repertorio
Immagine di repertorio

Disturbava la lezione parlando col compagno di banco. Così la professoressa di inglese gli ha messo -1. È successo la scorsa settimana a Bari, dove la mamma di uno studente di 12 anni, iscritto alla scuola media, si è ritrovata il voto, alquanto insolito, del figlio sul registro elettronico, senza alcuna nota o commento da parte della docente. E ha deciso di raccontare la vicenda a La Stampa.

"Sotto lo zero cosa c'è? Il nulla cosmico da attribuire a un ragazzino in crescita? Neanche pensavo esistesse questo voto. E così mi sono rivolta a una mia amica dirigente scolastica per approfondire. Mi ha detto che è follia. Vorrò sapere le motivazioni che hanno spinto la docente ad assegnare il -1 a mio figlio. La professoressa ritiene davvero di aver fatto bene il suo lavoro?", ha detto la mamma del ragazzino.

Dopo aver visto il voto sul registro elettronico, la donna ha fatto un screenshot e lo ha inviato al padre del 12enne, dal quale si è da poco separata e che si trovava fuori città. "Non riuscivo davvero a capire, ho aspettato che mio figlio rientrasse a casa per farmi raccontare", ha detto. Il ragazzino ha spiegato che non si trattava di nessuna interrogazione o verifica andata male.

"Gli ho chiesto se lo stesso voto fosse stato messo anche al compagno e mi ha detto di no", ha sottolineato la donna, per poi spiegare di aver sgridato il figlio e di avergli detto di non disturbare più la lezione. "L'ho tranquillizzato dicendogli che un -1 nella vita può succedere, non è la fine del mondo ma deve servire a migliorare, a imparare, a ripartire rimodulando un comportamento più responsabile e rispettando le regole scolastiche".

La donna ha deciso di non fare nessun reclamo alla scuola. "Per ora il -1 per noi è un memento, ci prenderemo il tempo necessario per metabolizzare e visto che la scuola non ci ha convocato, magari andremo a parlare con la docente di nostra iniziativa. Non cerco il conflitto, cerco comprensione", ha precisato. Intanto, quel voto è nel frattempo scomparso dal registro elettronico.

875 CONDIVISIONI
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views