13 Ottobre 2011
18:28

Steve Jobs è sul presepe di San Gregorio Armeno (VIDEO)

L’omaggio caloroso al visionario Steve Jobs arriva anche dalla creativa città di Napoli. I celebri artigiani di San Gregorio Armeno hanno introdotto il colosso della Apple nel presepe del mondo.
A cura di Simona Linardi

L'omaggio di San Gregorio Armeno a Steve Jobs

Con i simboli del successo della Mela in mano, Steve jobs diventa simbolo del presepe di Napoli.

steve jobs sul presepe

San Gregorio Armeno è  il grande presepe del mondo. E sul presepio del mondo non possono mancare i personaggi più influenti. Una nuova stella è entrata nella schiera degli uomini più in voga del momento: l’uomo che quel mondo l’ha stravolto, l'uomo che ha inventato il nostro futuro. Con i suoi vestiti semplici, che sono diventati quasi l’icona di se stesso, Steve Jobs si è trasformato in una statuina del presepe di San Gregorio Armeno con lupetto nero, blu jeans, occhiali da intellettuale e scarpe da ginnastica. Il grande guru è stato realizzato dagli artigiani napoletani con sottile minuziosità, non senza corredarlo dei grandi simboli della rivoluzione tecnologica di cui è stato promotore: il Mac portatile, l’iPhone e l’iPad, tutti meticolosamente resi nell'arte del presepio. Il maestro pastoraio Genni Di Virgilio ha subito affermato: "Appena ho saputo della morte mi sono messo al lavoro e ho creato la sua statuina, con l'ipad da lui creato. Con la sua morte va via un grande maestro dell'informatica".

Da sempre i personaggi più in voga del momento sono stati tradotti in piccole sculture entrando a far parte del presepe più famoso del mondo. È quello che ha spiegato l'artigiano Marco Ferrigno, accennando a Giuseppe Sanmartino che, scultore del Cristo velato della cappella Sansevero di Napoli,  già nel 1700 aveva portato sul proprio presepio il suo mecenate, introducendo quindi personaggi profani nella cornice sacra. Per il momento il genio dei nostri tempi è accostato agli altri personaggi del mondo della politica, del calcio e del cinema – Berlusconi, Lavezzi, Totò – ma ora è lui la stella d'eccezione. Se solo pensiamo alle dimensioni che il maestro Di Virgilio ha voluto conferire alla statuetta di Steve, intendiamo la gratitudine che gli appassionati artigiani  hanno voluto dimostrargli.

In 30 cm di altezza, distanziandola quindi da tutte le altre statuette che ne misurano solo 28, l'artigiano ha creato un pezzo unico conferendogli una nota di preminenza; ha infatti affermato che "la sua statuina avrà una evidenza di rilievo nel presepe per il Natale 2011". La creatività di Napoli non poteva perdersi l'occasione di onorare la memoria del simbolo dell'era contemporanea, che diventa ora un moderno Re Magio sul presepe napoletano.

La polizia blocca l'automobilista che ha travolto le insegne a San Pietro: la scena sembra un film
La polizia blocca l'automobilista che ha travolto le insegne a San Pietro: la scena sembra un film
1.086 di Alessia Rabbai
L'Olimpico di Roma si accende per Venditti e De Gregori
L'Olimpico di Roma si accende per Venditti e De Gregori
130 di askanews
Dal (gran) Consiglio nazionale M5s il nulla: l'affondo del senatore Gregorio de Falco
Dal (gran) Consiglio nazionale M5s il nulla: l'affondo del senatore Gregorio de Falco
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni