16 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito

Si risveglia nuda in strada a Bologna, la denuncia della studentessa: “Mi hanno stuprata”

L’episodio sarebbe accaduto tra venerdì e sabato: vittima una studentessa straniera di 22 anni che era appena uscita da una discoteca. Violenza confermata dagli esami all’ospedale Maggiore, ora indagano i carabinieri.
A cura di Biagio Chiariello
16 CONDIVISIONI
Immagine

Arriva da Bologna una storia di abusi e violenza, stavolta nel pieno centro della città capoluogo dell'Emilia Romagna. A denunciarla è una studentessa di 22 anni di origine sudamericana che si trovava in Italia grazie al programma di scambio "Overseas". A riportare la notizia è l'edizione bolognese de Il Resto del Carlino.

La giovane ha raccontato di essersi ritrovata sola in strada, all'alba, senza biancheria intima. Questo è il suo primo ricordo dopo il risveglio. La sera prima, ha riferito nella denuncia ai carabinieri, ha trascorso la notte in una discoteca del centro bolognese e poi, all'uscita del locale, di avere incontrato un uomo.

Solo alcune ore dopo, ormai alle prime luci, avrebbe ripreso pienamente conoscenza realizzando di essere sola in strada, praticamente nuda. Ha quindi chiamato un'amica con cui aveva trascorso la serata e, insieme, sono corse all'ospedale Sant'Orsola.

Accertata la violenza, è stata trasportata in ambulanza al Maggiore, dove è stata attivata la procedura per le vittime di abusi sessuali. Sono quindi scattate le procedure del codice rosso e i carabinieri hanno ascoltato il racconto della 22enne.

Ora gli inquirenti indagano. Si cercano indizi anche e soprattutto attraverso le telecamere di videosorveglianza della zona. Non è escluso che la ragazza possa aver assunto stupefacenti, anche in maniera inconsapevole, visto che i suoi ricordi si fanno più offuscati proprio nel momento dell'incontro avvenuto fuori dal locale dove aveva passato la serata.

Appena 15 giorni fa, sempre a Bologna, nel parco della Montagnola, una donna di 40 anni è stata stuprata e rapinata da un 25enne tunisino, poi arrestato.

16 CONDIVISIONI
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views