Tragedia in montagna nelle scorse ore sull’Appenino tosco emiliano: due giovani escursionisti hanno perso la vita dopo essere precipitati nel vuoto durante una scalata sul Monte Casarola, in provincia di Reggio Emilia. Il dramma si è consumato nella tarda mattinata di oggi, sabato 13 marzo. A lanciare l’allarme è stata un’altra coppia di alpinisti che era in zona e che ha assistito alla drammatica scena senza poter fare nulla. Sul posto sono accorse, non senza difficoltà per le condizioni meteo, due squadre del Soccorso Alpino insieme ai soccorritori dei vigili del fuoco ma purtroppo per i due alpinisti non c’è stato nulla da fare.

Quando i soccorritori li hanno raggiunti, prima con l’ausilio di un elicottero e poi a piedi, per loro non c’era già più nulla da fare. I sanitari ne hanno solo potuto accertare il decesso. Secondo una prima sommaria ricostruzione dell’accaduto, gli escursionisti si trovavano ai piedi del monte quando, per cause ancora tutte da accertare, sono scivolati facendo un volo nel vuoto e finendo in un dirupo, nei canaloni del buco del Moro.

Vista la zona impervia e anche il forte vento in zona, il recupero dei corpi ancora non è avvenuto e, come annunciato dal Soccorso Alpino Emilia Romagna, richiederanno molto tempo per essere ultimate. Le vittime non sono state ancora identificate ma si tratta di due giovani alpinisti sui trenta anni che procedevano insieme. Sul posto stanno operando due squadre del Soccorso Alpino che hanno raggiunto la località della caduta partendo una dal Monte Cusna, nel Reggiano, e l'altra dal versante parmense del Monte Orsaro. Sulla tragedia indagano ora i carabinieri di Villa Minozzo e Ramiseto per accertare l’esatta dinamica dei fatti.