2.040 CONDIVISIONI
2 Ottobre 2017
16:09

Salento, le negano ricovero perché il reparto chiude: 26enne partorisce davanti all’ospedale

Alla donna è stato negato il ricovero perché il reparto tra poche ore chiude. Indirizzata verso un’altra struttura, la 26enne ha fatto in tempo solo ad uscire dall’ospedale.
A cura di Antonio Palma
2.040 CONDIVISIONI

Singolare episodio nelle scorse ore in un ospedale pugliese. Una donna incinta che si era presentata con le doglie nel reparto maternità è stata mandata via dalla struttura sanitaria per questioni organizzative ma ha finito per partorire pochi minuti dopo davanti al parcheggio del nosocomio. Come raccontano le cronache locali, è quanto avvenuto  nella tarda serata di domenica all'ospedale ‘Francesco Ferrari’ di Casarano, in provincia di Lecce. La malcapitata, una 26enne già madre di due bambini, aveva spiegato di essere alla 34esima settimana di gravidanza ma di essersi presentata perché aveva le doglie.

Il personale sanitario però l'avrebbe invitata ad andare con propri mezzi all'ospedale di Tricase perché in quell'ospedale non potevano più procedere a nuovi ricoveri se non per le emergenze, a causa della chiusura del reparto prevista per domani e il conseguente accorpamento all’ospedale di Gallipoli. La partoriente, anche se in preda ai dolori, quindi ha lasciato il reparto accompagnata dal marito, ma è riuscita a fare appena poche decine di metri.

Quando è arrivata in prossimità dell'ingresso del pronto soccorso dello stesso ospedale, infatti, si è accorta che il nascituro era praticamente già espulso. A questo punto, anche grazie all'intervento di una guardia giurata che si trovava in servizio al pronto soccorso, sono stati allertati immediatamente i medici e così la signora finalmente è stata portata in reparto dove è stata assistita. Madre e bimba fortunatamente stanno bene.

2.040 CONDIVISIONI
Ricoveri Covid in calo in Italia, report Fiaso: “Non c’è pressione su ospedali ma restiamo vigili”
Ricoveri Covid in calo in Italia, report Fiaso: “Non c’è pressione su ospedali ma restiamo vigili”
Aumentano i ricoveri covid con sintomi gravi, l’87% non ha fatto il richiamo: il report Fiaso
Aumentano i ricoveri covid con sintomi gravi, l’87% non ha fatto il richiamo: il report Fiaso
Bimbo picchiato a Ventimiglia, le domande al padre sulla nonna:
Bimbo picchiato a Ventimiglia, le domande al padre sulla nonna: "È morta?"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni