26 Agosto 2019
09:04

Sale a 2800 metri di quota col gregge ma precipita nel vuoto, pastore 49enne morto in Val d’Ala

La vittima è Mihail Fotache, pastore di 49 anni disperso da sabato sera dopo essere salito in quota con suo gregge al Pian della Mussa, in val d’Ala, in provincia di Torino. L’uomo non aveva fatto rientro mentre uno dei due cani che abitualmente lo accompagnavano era sceso a valle da solo. La tragica scopetta domenica pomeriggio.
A cura di Antonio Palma

Si sono concluse nel peggiore dei modi le ricerche di Mihail Fotache, il pastore di 49 anni disperso da sabato sera dopo essere salito in quota con suo gregge al Pian della Mussa, in val d'Ala, in provincia di Torino. Il suo corpo senza vita è stato rinvenuto dai soccorritori nel pomeriggio di domenica lungo un versante impervio nella zona delle Lance di Ciamarella. Il pastore è caduto nel vuoto mentre si trovava  intorno ai 2800 metri di quota insieme agli animali e al cane pastore che lo accompagnava sempre. Il cadavere della vittima è stato localizzato intorno alle 16.30 da una squadra del soccorso alpino a monte del Pian della Mussa, nel comune di Balme, sempre nel Torinese. I soccorritori lo cercavano ormai da ore quando è avvenuta la tragica scoperta. L'allarme infatti era scattato sabato sera quando i conoscenti si sono rivolti alle autorità del posto dopo essersi accorti che il pastore non era tornato al rifugio Ciriè, a circa 1.800 metri d’altitudine , da dove era partito in mattinata .

Mihail Fotache infatti era salito al pascolo in alta quota con le pecore come faceva ogni giorno ma non aveva fatto rientro mentre uno dei due cani che abitualmente lo accompagnavano era sceso a valle da solo. Un chiaro segnale che qualcosa gli era capitato a monte. Erano subito partite le ricerche degli uomini del soccorso alpino e speleologico del Piemonte e dei vigili del fuoco che però non avevano portato risultati. I soccorritori hanno proseguito le ricerche per tutta la notte battendo i sentieri della zona. Si era alzato in volo anche l’elicottero Drago dei vigili del fuoco ma la nebbia ha reso le ricerche moto difficili. Domenica infine  la scoperta del cadavere. La salma è stata riportata a valle e consegnata ai carabinieri che hano informato l'autorità giudiziaria per le verifiche del caso.

"Ci trattano come animali": gli operai dell'interporto di Bologna protestano contro lo sfruttamento
"Ci trattano come animali": gli operai dell'interporto di Bologna protestano contro lo sfruttamento
Gkn, nuova doccia fredda per gli operai: l'azienda annuncia riavvio procedura per i licenziamenti
Gkn, nuova doccia fredda per gli operai: l'azienda annuncia riavvio procedura per i licenziamenti
Maltempo Sicilia, a Sciacca auto trascinate dal fango e muri crollati. Allerta prefetto: “Non uscire”
Maltempo Sicilia, a Sciacca auto trascinate dal fango e muri crollati. Allerta prefetto: “Non uscire”
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni