Lutto a Riposto. È di una donna scomparsa da Riposto (Catania) il cadavere scoperto stamane, per caso, nelle acque del porto. Il macabro rinvenimento è avvenuta intorno alle 7 e 30, nello specchio d’acqua antistante l’ultimo tratto del porto commerciale della cittadina catanese. A fare il ritrovamento è stato un pescatore che, dopo essersi accertato che si trattava di un corpo umano, ha allertato immediatamente i carabinieri della compagnia di Giarre e la Guardia costiera, sopraggiunti sul posto poco dopo, insieme al personale del 118. La notizia è stata diffusa dal quotidiano locale ‘Il Gazzettino online' nella sezione dedicata alla città di Riposto.

Non è stato difficile identificare il corpo. I carabinieri sono stati subito in grado di stabilire che si trattava di una donna scomparsa la sera prima nella cittadina siciliana e per cui era stata sporta denuncia. Non è chiaro cosa abbia causato la morte della donna, una sessantenne. Il magistrato di turno, allertato dai militari dell'Arma, ha già affidato l'incarico per una prima ispezione cadaverica a un medico legale. Il cadavere della donna è stato trasferito presso l’obitorio di un nosocomio catanese dove resta a disposizione dell’autorità giudiziaria per altri, ulteriori accertamenti tecnici.

I dati che emergeranno dall'autopsia verranno poi incrociati con le informazioni ottenute dalle immagini della videosorveglianza del porto. Le immagini infatti potrebbero fare luce su quanto accaduto alla donna e potrebbero aiutare a rintracciare eventuali testimoni. Sulle cause della morte, in attesa degli esami medici, c'è il massimo riserbo.