Una improvvisa sbandata, poi l'urto col guardrail e infine il volo nell'altra corsia dove si è scontrato con altre due vetture che procedevano nel senso opposto di marcia. Così è morto tragicamente Eduardo Acosta Ruiz, un ragazzo di 33 anni di origine cubana ma da tempo residente in Italia. La tragedia si è consumata sabato mattina lungo la strada Statale Adriatica a Rimini. L'uomo viaggiava al volante della sua monovolume in direzione di Ravenna quando all'altezza del km 202, per motivi ancora tutti da accertare, ha perso il controllo del mezzo e ha sbandato innescando una carambola che si è rivelata fatale. La vettura del 33enne ha centrato prima il guardrail che si è trasformato in un trampolino che ha catapultato l'auto nella corsia opposta dove proprio in quel momento sopraggiungevano altre due vetture che l'hanno centrata in pieno.

L'impatto è stato inevitabile e violentissimo ed è costato la vita all'uomo e il ferimento di due donne che erano al volante delle altre vetture coinvolte. Si tratta di una 38enne e una 47enne rimaste ferite seriamente nello schianto e trasportate all'ospedale Infermi di Rimini ma fortunatamente non in pericolo di vita. Nessuno scampo invece per Eduardo la cui vettura, colpita più volte, si è capovolta su un fianco intrappolandolo. Quando i vigili del fuoco sono accorsi sul posto e lo hanno estratto dall'ammasso di lamiere contorte della vettura, per lui non c"era più nulla da fare. I medici del 118 hanno solo potuto constatarne il decesso. Sull'incidente indagano ora gli uomini della polizia stradale di Rimini accorsi sul posto per bloccare l'arteria stradale ed effettuare i rilievi