Già nel 2008, quando Roberta Ragusa era viva ed era la moglie di Antonio Logli, Sara Calzolaio parlava di matrimonio e figli con Antonio Logli. Lo documenta un servizio andato in onda a Chi l'ha visto, nella puntata del 30 settembre, dove, alla luce dell'annuncio delle nozze tra Calzolaio e Logli, sono state mostrate le mail inviate dalla donna all'amante dodici anni fa. L'allora segretaria parlava di matrimonio, di figli, si domandava se Antonio avrebbe mai lasciato Roberta per stare con lei.

"Mi viene il vomito al pensiero che mi scambi per lei"

Non riesco a immaginare la vita senza di te. So però che affronteremo dei periodi brutti per colpa di questo amore folle, ti confesso che questo mi terrorizza, ma con te a fianco ce la farò. Sono spaventata da tante cose, dal fantasma di Lei che mi porterò appresso qualunque cosa farò. E poi, verranno i nostri parenti al matrimonio? Riuscirò a prendermi cura di te come una buona moglie sa fare? Io non ho mai comprato pantaloni per un uomo. E se sbaglio e non ti piace quello che faccio? È arrivato il momento di costruirmi qualcosa. Voglio diventare madre, ma con un uomo che faccia da padre ai miei figli Ho pura che tu mi lascerai, ma quando eravamo laggiù (in una breve fuga all'isola d'Elba) mi è sembrato che tu mi scambiassi per lei e questo non deve accadere, perché io non voglio in alcun modo ricordarti lei mi viene il vomito al pensiero.

Alessia: "Felice che si sposino"

Ora che Roberta Ragusa è stata dichiarata morta anche dal Tribunale Civile, i due figli Alessia e Daniele posso dare il via alla successione dei beni e incassare l'eredità. Antonio Logli, invece, sebbene recluso in carcere, può sposare Sara, decisione cui sarebbe stato spinto dalla nuova fede evangelica che lo avrebbe animato in questi anni. La notizia delle nozze ha fatto molto discutere, tanto che, per spegnere le polemiche, Alessia, 19enne secondogenita di Roberta e Antonio, è apparsa in tv per dirsi felice delle nozze e convinta, ancora una volta, dell'innocenza del padre. "Sono felice che si sposino. Mia madre? Spero che torni". Roberta Ragusa, per la Cassazione, è stata uccisa il 14 gennaio 2012, a San Giuliano (Pisa), dal marito da Antonio Logli.