363 CONDIVISIONI
Covid 19
9 Novembre 2021
11:14

Quanto dura la protezione offerta dalla terza dose del vaccino anti-Covid

Terza dose del vaccino anti-Covid a tutti, anche sotto i 60 anni? “Il nostro sistema immunitario può aver bisogno di questa stimolazione per innescare una memoria di lungo termine che consenta di fare altri richiami non prima di 5-10 anni”, spiega l’immunologo Sergio Abrignani, membro del Comitato Tecnico Scientifico e professore all’Università Statale di Milano.
A cura di Susanna Picone
363 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19

In Italia il governo sta discutendo in questi giorni sull'ampliamento della platea di persone che dovrà ricevere la terza dose del vaccino anti-Covid, finora somministrata solo ad alcune categorie, anche per trascorrere un Natale diverso da quello dell’anno scorso ed evitare che la quarta ondata della pandemia ci travolga. Sull'estensione della vaccinazione Covid con la terza dose è attesa una decisione in settimana: presto potrebbe toccare agli over 50 e al personale scolastico, categorie che hanno completato il ciclo vaccinale ormai mesi fa. Ma quanto ci proteggerà poi la terza dose del vaccino anti-Covid? Ha provato a rispondere a questa domanda Sergio Abrignani, immunologo del Comitato tecnico scientifico, secondo cui il nostro sistema immunitario può aver bisogno di una terza dose di vaccino “per innescare una memoria di lungo termine che consenta di fare altri richiami non prima di 5-10 anni".

Abrignani ha parlato dell’immunità col vaccino nel corso di una intervista al Corriere dicendosi favorevole alla terza dose del vaccino per tutti. “Non è una decisione straordinaria, nel mondo della vaccinologia la terza dose distanziata dalle prime due, per persone che non hanno mai visto un certo microrganismo, è la normalità”, ha spiegato l’immunologo. Per l’esperto, la terza dose va fatta perché garantisce l'innesco di una memoria immunologica più duratura e quindi una copertura più completa: “Unita a mascherina e rispetto del distanziamento mitiga molto i rischi pur non annullandoli”.

Ha parlato dell’importanza della terza dose del vaccino anche il professore Massimo Galli: “Avere un'ulteriore estensione delle vaccinazioni, ad esempio con le terze dosi, ci potrà consentire di avere un Natale meno complicato. La famosa ondata l'attendiamo per dicembre ma non sarà un cavallone da surfista, sarà un'onda piccola”, così nel corso di un intervento ad Agorà, su Rai Tre.

363 CONDIVISIONI
29659 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni