4.052 CONDIVISIONI
25 Febbraio 2022
11:51

Quanti militari italiani saranno mobilitati per la crisi Russia-Ucraina e dove andranno

Il governo italiano è pronto a dispiegare 3400 soldati lungo i confini europei più vicini all’Ucraina per difendere il Vecchio Continente dall’aggressione russa.
A cura di Giacomo Andreoli
4.052 CONDIVISIONI

«È il nuovo 11 settembre, le relazioni internazionali stanno per cambiare e la guerra va fermata: per questo serve un aiuto concreto agli ucraini per difendersi». È il segretario del Partito Democratico Enrico Letta, intervenuto alla Camera dopo l'intervento urgente del premier Mario Draghi, a scandire le parole più forti sulla guerra in Ucraina. Il presidente del Consiglio, d'altronde, ha spiegato che l'Italia è pronta a intervenire con circa 3400 soldati all'interno del bacino della Nato per difendere i confini europei. Per ora nessun invio dei nostri militari sul suolo ucraino, ma un dispiegamento per rafforzare i più vicini confini europei: a nord nelle Repubbliche baltiche (Lettonia, Lituania ed Estonia) e a sud tra Romania, Ungheria e Slovacchia.

Di questi 3400 soldati italiani alcuni sono già in questi territori: ad esempio ce ne sono ben 240 in Lettonia, ma anche forze navali e velivoli in Romania. Di questi militari, poi, circa 1400 sono uomini e donne dell’Esercito, della Marina e dell’Aeronautica. Tutte le forze saranno dispiegate nell'area di responsabilità della Nato e non c’è nessuna autorizzazione implicita dell’attraversamento dei confini ucraini.

«L’Italia e la Nato – ha spiegato Draghi- vogliono trasmettere un messaggio di unità e solidarietà alla causa ucraina e di difesa dell’architettura di sicurezza europea». Quindi ha ringraziato il ministro della Difesa Lorenzo Guerini e le forze armate «per la loro prontezza e la loro preparazione».

La crisi è stata definita dal premier «di portata storica» e per questo, secondo il governo, sarà difficile e lunga da ricomporre. Questo perché, è convinto Draghi, «sta confermando l’esistenza di profonde divergenze sulla visione dell’ordine internazionale mondiale, che non sarà facile superare». Quindi l'esecutivo ha invitato la maggioranza e l'opposizione a unirsi in un momento d'emergenza nazionale, in cui potrebbero essere coinvolti direttamente i nostri uomini e le nostre donne delle Forze armate.

4.052 CONDIVISIONI
L'Ucraina risponde agli USA:
L'Ucraina risponde agli USA: "Negoziare con la Russia? Sarebbe una capitolazione"
Conte:
Conte: "Appoggiamo l'Ucraina, ma strategia non può essere escalation militare. È pericoloso"
Come cambierà la guerra in Ucraina con l'arrivo dell'inverno
Come cambierà la guerra in Ucraina con l'arrivo dell'inverno
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni