Prima hanno rubato decine di vestiti dal magazzino della Caritas di via professor Mauro Terlizzi a Bisceglie, in Puglia. Poi, colti probabilmente da un improvviso rimorso di coscienza hanno restituito parte dei capi d'abbigliamento. E' successo ieri mattina, quando i ladri hanno depositato degli scatoloni davanti alla sede dell'associazione. "Certamente – spiegano i vertici Caritas in una nota – grande effetto in questa azione di ‘restitutio' è dovuta alla solerzia con cui la locale Tenenza dei Carabinieri ha effettuato perquisizioni a tappeto. Si spera, che molto abbia influito l’ondata di indignazione che da più parti ha fatto sentire la vicinanza della cittadinanza e delle forze politiche alle attività della Caritas".

Non tutta la refurtiva è stato restituita. Alcune testiere del letto in ottone saranno state rivendute prontamente, così come la metà dei capi di abbigliamento. Il coordinatore della Caritas cittadina Sergio Ruggieri e tutti gli operatori, comunque, sono lieti di questa restituzione e ringraziano i Carabinieri e tutti i biscegliesi che hanno manifestato la loro solidarietà in questo frangente. "Resta il fatto – dichiarano i volontari – che i danni alla struttura hanno sottratto del denaro ad attività benefiche che avrebbero avvantaggiato cittadini biscegliesi in difficoltà".