Secondo le previsioni meteo di domani 11 luglio nelle prossime ore una perturbazione (la numero 4 di luglio) in discesa dal Nord Europa si avvicinerà alla Penisola, favorendo un aumento dell’instabilità al Nord, e in particolare nelle zone alpine. Perturbazione che causerà un temporaneo peggioramento del tempo, con rovesci e temporali che nel corso del giorno bagneranno praticamente tutte le regioni settentrionali, mentre al Centro-Sud e Isole, complice la presenza dell’alta pressione, resisterà il bel tempo. Domenica l'alta pressione riporterà il sole anche sulle regioni settentrionali. Nel corso del fine settimana, a causa dei venti freschi innescati dalla perturbazione, è atteso anche un generale calo delle temperature, già sabato al Nord e domenica anche in gran parte del Centro-Sud.

Previsioni meteo 11 luglio

Mattinata nuvoloso al Nord, comunque con delle temporanee schiarite: nel corso del giorno improvvisi rovesci e temporali praticamente su tutte le regioni settentrionali. Al Centro-Sud e Isole prevalenza di tempo soleggiato ovunque; solo alla fine del giorno nubi in aumento sul medio versante adriatico, con qualche temporale sulle Marche. Temperature massime in calo al Nord, in crescita invece all'estremo Sud e Isole.

Allerta meteo per domani

Sulla base delle previsioni disponibili, il Dipartimento della Protezione Civile ha emesso un'allerta meteo che prevede precipitazioni diffuse, che localmente potranno essere anche molto intense e accompagnate da grandinate, fulmini e forti raffiche di vento, su Valle d'Aosta, Piemonte, Lombardia, Emilia-Romagna, Veneto e Friuli Venezia Giulia. Dal pomeriggio di sabato sono attesi inoltre venti forti o di burrasca su Lombardia, Veneto, Friuli Venezia Giulia ed Emilia-Romagna. Sulla base dei fenomeni previsti il Dipartimento ha anche valutato una allerta arancione su alcuni settori della Lombardia.

Previsioni meteo domenica

Nuvolosità su Alpi Occidentali, zone interne del Centro e medio versante adriatico: nel corso del giorno isolati rovesci e temporali su Alpi marittime, Appennino Umbro-Marchigiano, rilievi laziali e zone interne dell’Abruzzo. Prevalenza di cielo sereno sul resto d'Italia. Temperature massime in calo in gran parte del Centro-Nord, Campania, Puglia e Sardegna.