304 CONDIVISIONI
22 Agosto 2019
18:57

Picchia selvaggiamente la ex, ma resta libero. La sequestra una seconda volta stuprandola per 4 ore

Una storia di soprusi e violenza che arriva dall’Abruzzo. Un 42enne di Morro d’Oro, in provincia di Teramo, è stato arrestato a Giulianova per violazione reiterata del divieto di avvicinamento alla compagna, più volte aggredita.
A cura di Biagio Chiariello
304 CONDIVISIONI

Una vicenda inquietate quella scoperta dai carabinieri della Compagnia di Giulianova che ha portato all‘arresto di N.G., 42enne di Morro d’Oro. L’uomo lo scorso gennaio era stato denunciato per aver picchiata e segregato in casa la sua ex; a distanza di quattro mesi, il balordo ha re-incontrato la donna per strada a Giulianova e l’ha costretta ad avere rapporti sessuali per 4 ore.

Il primo episodio era avvenuto dunque all’inizio di quest’anno, quando i Carabinieri della Stazione di Roseto degli Abruzzi avevano risposto all’allarme dato da una donna che riferiva di essere stata imprigionata in casa dal suo compagno e di essere stata picchiata con violenza. Una denuncia avvalorata dalle evidenti ferite al volto ed ecchimosi su tutto il corpo della sventurata, col compagno trovato dai militari completamente ubriaco e disteso sul letto, quasi privo di sensi. Ai Carabinieri la vittima, in lacrime, aveva riferito di essere stata chiusa a chiave in camera da letto dal suo compagno, e, dopo essere stata privata del cellullare, di essere stata percossa selvaggiamente con pugni, testate al viso, calci e lanci di oggetti, tra cui piatti e bicchieri. Stando al racconto della donna, il 42enne l’accusava ingiustamente di avergli sottratto una somma di denaro.  Al contrario, i soldi erano stati persi dallo stesso uomo, giocando alle slot-machine. N.G., peraltro già noto ai Carabinieri, era stato così denunciato per sequestro di persona e lesioni personali pluriaggravate e sottoposto dal Tribunale di Teramo alla misura cautelare del divieto di avvicinamento alla sua ex compagna.

Tuttavia pochi giorni fa, nonostante la misura cautelare, il 42enne ha fermato la ex fidanzata per strada, a Giulianova lido, in pieno centro abitato, costringendola a seguirlo in una abitazione dove la donna sarebbe stata violentata per 4 ore. Riuscita a fuggire, la vittima si è subita recata in caserma e ha sporto denuncia. I carabinieri hanno così iniziato a controllare l’uomo. Solo questa mattina, dopo essere stato sorpreso dai militari ad aggredire per l’ennesima volta la sua ex fidanzata, N.G. è stato fermato e portato nel carcere di Castrogno a Teramo. Domani in Tribunale si svolgerà l’udienza di convalida dell’arresto.

304 CONDIVISIONI
Il coming out di Spadafora in tv: “L'omosessualità in politica viene usata anche per ferire"
Il coming out di Spadafora in tv: “L'omosessualità in politica viene usata anche per ferire"
Libero l'ex assessore di Voghera che ha ucciso Youns, la sorella: "Come Ilaria Cucchi, avremo giustizia"
Libero l'ex assessore di Voghera che ha ucciso Youns, la sorella: "Come Ilaria Cucchi, avremo giustizia"
Catania, resta aggrappato al surf in mare aperto: salvato dopo 5 ore di ricerche
Catania, resta aggrappato al surf in mare aperto: salvato dopo 5 ore di ricerche
15 di Cronaca
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni