La dedizione al lavoro di una donna di Perugia, abituata a sgobbare in mezzo ai campi, le ha fatto decisamente perdere la testa: la settantunenne infatti è arrivata a minacciare di morte le sue due nipoti che stavano cercando di dissuaderla dallo svolgere attività di giardinaggio viste le temperature torride. L'anziana, di fronte all'insistenza delle giovani, ha letteralmente perso la testa: ha afferrato luna roncola e minacciato le nipoti. A riportare la calma in famiglia è stato l'intervento della polizia. La donna ha rimediato anche una denuncia.

La violenta lite familiare è avvenuta nei pressi di Perugia. Secondo la ricostruzione dei fatti da parte della polizia, la nipote più grande, di 21 anni, sarebbe stata minacciata con la roncola dalla nonna che, non paga, l'avrebbe anche strattonata tirandole i capelli, fino a farla cadere a terra, provocandole abrasioni in varie parti del corpo.

Al loro arrivo gli agenti – allertati da una richiesta di intervento alla sala operativa della questura, da parte delle due nipoti, sorelle fra di loro – sono riusciti a riportare non con poca fatica la calma. La giovane ferita è stata affidata alle cure dei medici, mentre l'anziana è stata denunciata in stato di libertà per lesioni personali aggravate. La roncola è stata sequestrata.