113 CONDIVISIONI

Perugia, l’animatore abusa di una bimba di 6 anni in vacanza: sottoposto agli arresti domiciliari

Un animatore 33enne è accusato di abusi su una bimba di 6 anni e di detenzione di materiale pedopornografico. L’uomo è ora agli arresti domiciliari. Stando a quanto reso noto, l’animatore di una struttura ricettiva di Perugia avrebbe abusato della piccola durante la vacanza.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Fanpage.it
A cura di Gabriella Mazzeo
113 CONDIVISIONI
Immagine

Un uomo di 33 anni è stato arrestato con l'accusa di abusi su una bimba di 6 anni. L'uomo lavorava come animatore in una struttura ricettiva della provincia di Perugia e, secondo l'accusa, avrebbe adescato e abusato della bimba di 6 anni approfittando di una pausa lavorativa. Il 30enne è stato messo agli arresti domiciliari nell'ambito di un'indagine dei carabinieri coordinati dalla Procura di Perugia.

Sullo smartphone dell'animatore sono state trovate anche immagini pedopornografiche, così come riferito dagli inquirenti. Un numero di fotografie impressionante, hanno spiegato, che hanno portato gli investigatori ad accusare il 33enne anche di detenzione di materiale pedopornografico. 

Secondo quanto reso noto dalla Procura, i fatti risalirebbero allo scorso agosto. La bimba di 6 anni si trovava in vacanza con la famiglia nella struttura di Perugia. Dopo l'abuso, la piccola avrebbe raccontato il tutto al padre. La minore è stata medicata dall'ospedale di Perugia. Il papà della vittima, dopo aver allertato i carabinieri, ha sporto denuncia.

Da qui sono poi partite le indagini delle forze dell'ordine e i militari hanno denunciato a piede libero il 33enne. Dopo aver disposto il sequestro del suo cellulare e aver trovato le fotografie di natura pedopornografica, hanno accertato le responsabilità del 33enne e ne hanno disposto l'arresto a causa del concreto pericolo di reiterazione criminosa.

Il 33enne è ora sottoposto agli arresti domiciliari con il controllo elettronico. Le indagini continuano per appurare se l'ex animatore della struttura ricettiva di Perugia avesse abusato di altri minori in passato. In corso accertamenti anche sulle fotografie trovate sullo smartphone dell'uomo arrestato: lo scopo degli inquirenti è quello di risalire alla loro provenienza e capire se gli scatti siano stati ulteriormente condivisi su internet.

113 CONDIVISIONI
Filippo Mosca in carcere in Romania, la fidanzata: "Dopo la condanna è depresso e sfiduciato"
Filippo Mosca in carcere in Romania, la fidanzata: "Dopo la condanna è depresso e sfiduciato"
Trovata morta a Gaza la piccola Hind Rajab: la sua telefonata sotto le bombe era diventata un simbolo
Trovata morta a Gaza la piccola Hind Rajab: la sua telefonata sotto le bombe era diventata un simbolo
Lecce, bimba di 2 anni in ospedale perché positiva alla cannabis, indagano i carabinieri
Lecce, bimba di 2 anni in ospedale perché positiva alla cannabis, indagano i carabinieri
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni