820 CONDIVISIONI
Covid 19
21 Maggio 2021
12:51

Per l’Oms i morti causati dalla pandemia Covid sono il triplo di quelli ufficiali

I morti per Covid nel mondo soffrirebbero di una “sottostima significativa” e sarebbero circa il triplo di quelli ufficialmente conteggiati dalle autorità nazionali dei vari Paesi. A sostenerlo è l’Organizzazione Mondiale della Sanità. Secondo Samira Asma, vice direttore generale dell’Oms, nel mondo i decessi covid potrebbero essere “2-3 volte superiori alle cifre ufficiali”.
A cura di Antonio Palma
820 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19

I morti per Covid nel mondo soffrirebbero di una “sottostima significativa” e sarebbero circa il triplo di quelli ufficialmente conteggiati dalle autorità nazionali dei vari Paesi. A sostenerlo è l'Organizzazione Mondiale della Sanità con una stima basata sui dati raccolti lo scorso anno. Secondo il rapporto annuale sulle statistiche sanitarie mondiali diffuso dall'organizzazione specializzata dell'ONU, infatti, nel 2020 si sono registrati almeno tre milioni di morti causati direttamente o indirettamente dal Covid-19, mentre secondo i dati ufficiali i decessi legati alla malattia alla fine dello scorso anno erano 1,8 milioni.  Secondo Samira Asma, vice direttore generale dell'Oms e responsabile per le statistiche sanitarie, nel mondo i decessi covid potrebbero essere fino ad "almeno 2-3 volte superiori alle cifre ufficiali"

Al momento i dati ufficiali forniti dall’Organizzazione mondiale della sanità dicono che i decessi a causa del Covid-19 sono circa 3,4 milioni secondo i dati ufficiali. Ciò vorrebbe dire che in realtà i decessi reali potrebbero essere tra i sei milioni e i nove milioni secondo il vicedirettore generale dell'Oms.  "I numeri sono sottostimati, quindi penso che si posa dire che una cifra tra i 6 gli 8 milioni di morti covid potrebbe essere una stima più esatta" ha spiegato la dirigente dell'Oms parlando con i giornalisti a Ginevra in occasione della pubblicazione del rapporto annuale dell'Agenzia dell'Onu sulle statistiche sanitarie globali.

La dirigente Onu inserisce nel calcolo non solo i morti covid non registrati ma anche i decessi indirettamente legati al Covid-19 perché causati dalla mancanza di infrastrutture ospedaliere per gli altri malati durante il picco di ricoveri. È probabile che l'attuale cifra più bassa dei morti covid rifletta quindi la sottostima in molti Paesi più poveri ma anche le enormi difficoltà incontrate dai Paesi più ricchi nel pieno della crisi pandemica.  Fattori come la mancanza di test, la confusione su altre possibili cause di morte possono aver alterato i dati.

820 CONDIVISIONI
28352 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni