Attimi di paura nel primo pomeriggio di mercoledì al porto di Villa San Giovanni, in Calabria. Un traghetto che fa la spola tra Messina e il Continente infatti in fase di attracco si è schiantato contro il molo danneggiando la banchina e alcune auto che erano in attesa di imbarcarsi. Nonostante l'impatto, fortunatamente si registrano solo danneggiamenti ma nessun danno per le persone, sia quelle a bordo che quelle a terra. L'episodio, avvenuto intorno alle 14.30, ha coinvolto la motonave Acciarello della compagnia Caronte&Tourist. Secondo una prima ricostruzione dei fatti, la nave stava attraccando ma anziché aprire il portellone e prepararsi allo sbarco e all'imbarco, ha improvvisamente cambiato direzione spostandosi verso la banchina, urtandola e  mandandola in frantumi.

Sul posto son subito accorse le forze di polizia e le ambulanze ma fortunatamente non c'è stato bisogno di assistenza medica. Le cause dell'incidente son ancora in fase di accertamento, ma dalla compagnia parlano di una improvvisa interruzione della corrente elettrica a bordo della nave traghetto che ha impedito al comandante di manovrare. Dopo il black out, "il comandante ha prontamente attivato, come prevede il protocollo, tutte le procedure di emergenza che hanno consentito la ripartenza degli impianti in pochissimi secondi. Ma, nonostante ciò, data la vicinanza della nave alla banchina, inevitabilmente la stessa ha urtato il molo d’attracco" hanno spiegato dalla Caronte&Tourist, aggiungendo: "Nessun ferito tra i passeggeri. Solo alcune autovetture presenti sul piazzale in attesa di imbarco hanno riportato danni. L’Acciarello è stata subito sostituita dalla «Stretto di Messina» sulla quale si sono imbarcati i mezzi diretti a rada San Francesco."