1.933 CONDIVISIONI
Covid 19
24 Novembre 2021
09:44

Palù dice che non si esclude l’obbligo vaccinale Covid per i bambini tra 5-11 anni

Giorgio Palù, presidente dell’Aifa, non esclude l’obbligo vaccinale per i bambini tra i 5 e gli 11 anni. Ema potrebbe anticipare una decisione tra oggi e domani.
A cura di Susanna Picone
1.933 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19

È attesa a breve la decisione dell’Ema sul vaccino anti-Covid da somministrare ai bambini tra i 5 e gli 11 anni. Una decisione potrebbe arrivare già tra oggi e domani secondo quanto ha anticipato il presidente dell'Aifa, Giorgio Palù, ospite stamane di “Buongiorno” su SkyTg24. Poi, dopo la decisione dell’Ema, nel giro di 24 ore arriverà quella dell’Aifa. Quando potrebbero partire le vaccinazioni anti-Covid nei bambini in Italia? Secondo Palù è “possibile anche da lunedì”. Palù ha affermato che l'obbligo del vaccino anti-Covid per la fascia 5-11 anni "non si può escludere" ed "è una valutazione che verrà fatta progressivamente”.

"I dati dell'epidemia ci stanno dicendo che la categoria 5-11 anni è quella che presenta il maggior numero di casi incidenti. Per decidere sull'obbligo vanno soppesati i rischi e i benefici ma il quadro sta cambiando e anche i bambini sono ricoverati e non hanno patologie concomitanti, il rischio dell'infezione sta diventano molto superiore al rischio del vaccino che negli studi non esiste”, così il presidente Aifa nel corso del suo intervento su SkyTG24. Palù ha ricordato anche che la vaccinazione obbligatoria non è un tabù da sfatare e che esiste già per alcune categorie professionali ed esiste per i bambini. C’è poi da ricordare che anche il Covid-19 sta mutando il suo aspetto. “Se prima il 2% dei bambini contraeva l'infezione, con la variante Alfa, oggi siamo al 25-30%”, i numeri forniti dal presidente Aifa.

In merito alla sicurezza dei vaccini Covid per i bambini è intervenuto nelle ultime ore anche il presidente dell'Istituto superiore di sanità e portavoce del Comitato tecnico scientifico Silvio Brusaferro: "Tutti i vaccini, compresi quelli per i bambini, superano test e valutazioni molto rigorose. Non sono prodotti sperimentali, sono vaccini sicuri ed efficaci. I vaccini si stanno dimostrando estremamente efficaci nel prevenire la malattia grave. La protezione nei confronti di ricovero e decesso resta superiore al 90%”. Tra i Paesi che negli ultimi giorni hanno iniziato a vaccinare i bambini tra i 5 e gli 11 anni per combattere la quarta ondata della pandemia c’è Israele.

1.933 CONDIVISIONI
28314 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni