1.039 CONDIVISIONI
4 Ottobre 2021
16:55

“Palpeggiate in discoteca, tutti guardavano e nessuno ci ha aiutato”, la denuncia di 3 studentesse

Il racconto di tre giovani studentesse venete che hanno denunciato pubblicamente una aggressione sessuale subita nei giorni scorsi in una discoteca di Padova e alla quale, stando al loro racconto, in tanti avrebbero assistito senza però intervenire in alcun modo. “Non pretendevamo che vi immolaste per noi. Sarebbe stato giusto anche solo chiamare il buttafuori” hanno sottolineato le giovani.
A cura di Antonio Palma
1.039 CONDIVISIONI

"Siamo tutti bravi a dire ‘le donne non si toccano”', a pubblicare post e indignarci, ma se poi non ci sono le azioni tutto ciò quanto vale?" è quanto si sono chieste tre giovani studentesse venete denunciando pubblicamente una aggressione sessuale subita nei giorni scorsi in una discoteca di Padova e alla quale, stando al loro racconto, in tanti avrebbero assistito senza però intervenire in alcun modo per dare loro una mano, nemmeno chiamando qualcuno della sicurezza. I fatti si sarebbero svolti venerdì in un noto locale della zona dove le tre amiche e studentesse universitarie stavano trascorrendo la serata.

Le ragazze sarebbero state avvicinate da un giovane che ha iniziato a molestarle sessualmente con palpeggiamenti vari e, nonostante i tentativi delle giovani di allontanarlo, lui avrebbe continuano ad aggredirle tra l'indifferenza generale con strette di polsi, spintoni e insulti. “Volevo ringraziare tutti quelli che venerdì 1 ottobre erano al Factory e sono rimasti a guardare mentre io e le mie due amiche venivamo aggredite, in mezzo alla folla da un uomo dopo aver cercato di scostarlo da una di noi” ha raccontato sui social una delle tre studentesse dell'Università di Padova, annunciando una denuncia formale per l'accaduto. Dopo i fatti le ragazze sono scappate fuori e sono tornare a casa in taxi.

"Non pretendevamo che vi immolaste per noi. Sarebbe stato giusto anche solo chiamare il buttafuori (che, comunque, quando gli abbiamo detto dell’accaduto pretendeva che noi gli facessimo vedere chi fosse stato, in modo tale che poi potesse davvero farci male)" ha aggiunto la giovane, proseguendo: "Non scriviamo per ricevere pietà, scriviamo perché ci si deve svegliare. Non siamo le prime, non saremo le ultime e probabilmente non siamo state le uniche quella sera ed è il caso di dire basta". "No, non dovevamo stare ferme, senza fargli notare il fastidio che ci provocava, non potevamo semplicemente spostarci. subire non è la soluzione. Non abbiamo sbagliato noi" ha concluso la giovane che con le amiche ha raccontato al telefono l'accaduto ai carabinieri in attesa di formale denuncia.

1.039 CONDIVISIONI
Estrazioni Lotto e 10eLotto di venerdì 3 giugno 2022, i numeri vincenti su tutte le ruote
Estrazioni Lotto e 10eLotto di venerdì 3 giugno 2022, i numeri vincenti su tutte le ruote
Danneggia la scalinata di Trinità dei Monti lanciando un monopattino: turista americana denunciata
Danneggia la scalinata di Trinità dei Monti lanciando un monopattino: turista americana denunciata
1.307 di Fanpage.it Roma
Claudia Gerini sui rifiuti:
Claudia Gerini sui rifiuti: "Nessuno pulisce Roma." Poi inquadra due senza tetto: "Qui c'è degrado"
8.232 di Fanpage.it Roma
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni