Nicolò Acquisto, di 32 anni, è morto nella notte tra il 9 e il 10 giugno dopo un terribile incidente avvenuto a viale Margherita di Savoia a Palermo. Il 32enne viaggiava a bordo del suo Piaggio Beverly intorno all'una di notte quando si è scontrato con un'auto. Ha perso il controllo del veicolo per cause ancora in via di accertamento, finendo contro una Seat Leon ferma al semaforo in attesa che scattasse il verde. L'impatto tra la moto e il veicolo fermo è stato violentissimo: Nicolò ha fatto un volo di alcuni metri, morendo sul colpo. Nonostante l'intervento del 118, per lui non vi è stato nulla da fare.

La polizia di Stato e gli agenti della sezione infortunistica della polizia municipale sono intervenuti sul posto per effettuare i rilievi del caso. Il 32enne stava rientrando a casa dopo un addio al celibato. Secondo le forze dell'ordine, a causare l'incidente potrebbe essere stata una distrazione alla guida o l'alta velocità. La polizia municipale non ha chiesto gli esami per accertare l'eventuale assunzione di alcol. Il test è stato invece richiesto per l'automobilista fermo al semaforo. Per lui, inoltre, sono scattati accertamenti dovuti all'orario: il coprifuoco, infatti, era in vigore ormai da diverse ore. Nicolò aveva festeggiato il suo 32esimo compleanno pochi giorni fa. Lavorava in un albergo di Panarea come cameriere insieme al fratello Salvatore. La notizia ha sconvolto l'intera comunità: l'addetta alla receptionist dell'hotel nel quale lavorava ha espresso il suo cordoglio al quotidiano La Repubblica. "Era il fratello del nostro chef. Salvatore è partito per raggiungere Palermo. Siamo tutti devastati. Io ho appreso la notizia appena arrivata in hotel". Nicolò è la sesta vittima della strada in 3 settimane. Tutti i coinvolti erano giovani di età comprese tra i 17 e i 44 anni.