3 Luglio 2021
09:22

Palermo, litiga col padre e spara al genitore dal balcone ferendolo gravemente

Secondo una prima ricostruzione dei fatti da parte della squadra mobile del capoluogo siciliano, gli spari sarebbero avvenuti al culmine di una lite tra padre e figlio ma quando il primo già aveva lasciato la casa. L’uomo sarebbe stato colpito da un solo proiettile all’altezza dell’addome e ferito gravemente. Viste le sue condizioni, è stato necessario sottoporlo a un intervento chirurgico d’urgenza.
A cura di Antonio Palma

Una lite famigliare tra padre e figlio è sfociata in violenza nelle scorse ore a Palermo dove un trentenne ha sparato alcuni colpi di arma da fuoco contro il genitore ferendolo gravemente. L’episodio si è consumato nel tardo pomeriggio di ieri, venerdì, 2 luglio, in un palazzo del quartiere Cep. All’arrivo delle volanti della polizia sul posto, la vittima giaceva a terra dolorante e sanguinante. L’uomo di 58 anni è stato quindi soccorso dal personale medico del 118 e trasportato d’urgenza al pronto soccorso dell'ospedale Villa Sofia di Palermo.

L’uomo sarebbe stato colpito da un solo proiettile all’altezza dell’addome e ferito gravemente. Viste le sue condizioni, è stato necessario sottoporlo a un intervento chirurgico d’urgenza per rimuovere il proiettile che era rimasto nel corpo. Il cinquantottenne rimane ora ricoverato in ospedale in condizioni giudicate gravi dai medici che si sono riservati la prognosi. Mentre l’uomo veniva soccorso, gli agenti accorsi sul luogo dell’accaduto, in via Barisano da Trani, hanno tratto in arresto il figlio trentenne, non senza difficoltà.

In un primo momento infatti il figlio della vittima si era barricato in casa, ma in poco tempo è stato fermato e condotto in commissariato. Secondo una prima ricostruzione dei fatti da parte della squadra mobile del capoluogo siciliano, gli spari sarebbero avvenuti al culmine di una lite tra padre e figlio ma quando il primo già aveva lasciato la casa. Pare che i due si fossero dati appuntamento per chiarire una questione di famiglia ma ne sarebbe nata l’ennesima lite. Una volta che il più anziano è sceso sotto al palazzo, il figlio si sarebbe affacciato al balcone esplodendo contro di lui i colpi di pistola.

Chiuso fuori casa mentre va alla camera ardente del padre, Alessandro si arrampica ma cade e muore
Chiuso fuori casa mentre va alla camera ardente del padre, Alessandro si arrampica ma cade e muore
Investita ad Alcamo Marina, la 12enne Asia muore dopo una settimana: i genitori donano gli organi
Investita ad Alcamo Marina, la 12enne Asia muore dopo una settimana: i genitori donano gli organi
Il papà la lanciò dal balcone dopo una lite con l'ex moglie: ora la bimba ha una nuova famiglia
Il papà la lanciò dal balcone dopo una lite con l'ex moglie: ora la bimba ha una nuova famiglia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni