272 CONDIVISIONI
15 Gennaio 2022
08:55

Palermo, finge di vaccinare coniugi no-vax: arrestata un’altra infermiera

Un’altra infermiera dell’hub Fiera del Mediterraneo è stata arrestata a Palermo per aver eseguito false vaccinazioni su due coniugi no-vax. La donna, inoltre, aveva chiesto alla collega arrestata a dicembre di ricevere una finta terza dose per ottenere il Green Pass.
A cura di Gabriella Mazzeo
272 CONDIVISIONI

Prima avrebbe finto di aver ricevuto la terza dose di vaccino anti Covid e poi avrebbe simulato la vaccinazione di due coniugi no-vax. Un'altra infermiera è stata arrestata a Palermo con l'accusa di falso ideologico e peculato. La 58enne lavorava nell'hub vaccinale della Fiera del Mediterraneo e presso il Reparto di malattie infettive del Civico. La donna è finita agli arresti domiciliari. Un'indagine, quella sulle false vaccinazioni, che aveva portato a tre arresti nello scorso mese di dicembre a Palermo. Un primo fermo era stato disposto nei confronti di un'infermiera dello stesso hub vaccinale accusata di corruzione, falso ideologico e peculato. La donna avrebbe infatti finto di vaccinare 11 persone in cambio di denaro. Fino a 400 euro per una siringa vuota. Un vero e proprio sistema che aveva attirato da tutta la Sicilia intere famiglie di no-vax. Tra i finti vaccinati presso l'hub di Fiera del Mediterraneo anche il leader del movimento no-vax locale, Filippo Accetta, fermato con le stesse accuse della professionista. L'infermiera recentemente arrestata per falso ideologico, corruzione e peculato, è una dei pazienti conniventi che avrebbero pagato per ottenere il Green Pass senza ricevere la vaccinazione. La donna aveva infatti richiesto la certificazione verde alla collega fermata a dicembre.

Ricostruendo le attività della sanitaria fermata nell'ultimo mese del 2021, le forze dell'ordine sono riusciti a risalire alla collega no-vax, scoprendo una parallela attività di finte vaccinazioni. La donna aveva infatti finto di vaccinare due coniugi conniventi, indagati per concorso in peculato e falso ideologico. La modalità è stata la stessa: una garza a coprire la siringa e lo sversamento della dose vaccinale nella stoffa poi gettata nel cestino. Sono in corso ulteriori indagini per individuare sistemi analoghi.

272 CONDIVISIONI
L'ex pm Antonio Ingroia si schiera con l'eurodeputata No vax Donato, candidata sindaca a Palermo
L'ex pm Antonio Ingroia si schiera con l'eurodeputata No vax Donato, candidata sindaca a Palermo
La deputata No Vax Cunial alla Camera: “Ho acqua santa, aglio e paletto"
La deputata No Vax Cunial alla Camera: “Ho acqua santa, aglio e paletto"
267 di Videonews
Neonato morto in ospedale a Birmingham: indagata un'infermiera che lo avrebbe avvelato
Neonato morto in ospedale a Birmingham: indagata un'infermiera che lo avrebbe avvelato
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni