163 CONDIVISIONI
27 Gennaio 2022
11:01

Palermo, bimba di un anno e mezzo in overdose all’ospedale pediatrico dopo aver consumato droga

Una bimba di un anno e mezzo è stata ricoverata all’ospedale pediatrico “Di Cristina” di Palermo. La piccola ha assunto per errore sostanze stupefacenti.
A cura di Davide Falcioni
163 CONDIVISIONI

Overdose di sostanze stupefacenti. Con questa motivazione ieri una bimba di un anno e mezzo è stata ricoverata all'ospedale pediatrico "Di Cristina" di Palermo. La piccola, che vive con la famiglia in un paese della provincia di Agrigento, è stata portata in ospedale dai genitori. Sono in corso indagini della polizia, coordinate dalla Procura per i minorenni. La piccola era stata trasportata al nosocomio in condizioni preoccupanti, ma con il trascorrere delle ore i timori si sono via via allentati: "Le condizioni della bimba sono migliorate – ha dichiarato Marilù Furnari, direttore sanitario dell'ospedale -. Dopo essere stata ricoverata in neurochirurgia è stata trasferita in reparto". Non è la prima volta che bambini in tenera età vengono ricoverati per avere ingerito per sbaglio sostanze stupefacenti, utilizzate a volte da genitori o parenti. Alla fine dello scorso anno erano state almeno sei le denunce dei sanitari che avevano fatto scattare le indagini. In alcuni casi, oltre all'intervento delle forze dell'ordine, è scattata anche la segnalazione ai servizi sociali con la possibilità di togliere i bambini alle famiglie d'origine per darli in affidamento e poi in adozione.

L'ultimo caso è avvenuto alla fine di novembre e ha riguardato due bambini di soli 11 mesi: entrambi erano stati ricoverati nel giro di poche ore al Di Cristina per overdose di sostanze stupefacenti. I piccolo erano  arrivati in condizioni gravi, così sono stati subito portati in rianimazione. I casi che finora si sono verificati a Palermo sono figli della disattenzione dei genitori assuntori di droghe: gli ultimi ad essere ricoverati avevano assunto hashish e cocaina. "Siamo preoccupati per questi episodi che riscontriamo sempre più spesso", aveva commentato a la Repubblica la procuratrice per i minorenni di Palermo Claudia Caramanna. "Si tratta di episodi gravissimi perché atteggiamenti superficiali possono mettere a repentaglio la vita dei bambini".

163 CONDIVISIONI
Malore al bar, poi corsa in ospedale: Ilaria muore dopo parto d'urgenza a 33 anni, la figlia sta bene
Malore al bar, poi corsa in ospedale: Ilaria muore dopo parto d'urgenza a 33 anni, la figlia sta bene
Sale sulla tettoia di una palazzina con 2 amici ma cade e fa un volo di 10 metri: gravissimo 16enne
Sale sulla tettoia di una palazzina con 2 amici ma cade e fa un volo di 10 metri: gravissimo 16enne
Addio a Ilaria, che dopo aver lottato in ospedale sognava di incontrare Vasco Rossi
Addio a Ilaria, che dopo aver lottato in ospedale sognava di incontrare Vasco Rossi
15.011 di Gaia Martignetti
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni