0 CONDIVISIONI

Omicidio Savona, confessa il killer: delitto commesso con collare per cani dopo lite per una donna

L’assassino di Massimo Romano ha confessato il delitto spiegando di aver ucciso l’uomo strangolandolo con un collare per cani dopo una lite per una donna.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Fanpage.it
A cura di Davide Falcioni
0 CONDIVISIONI
immagine di repertorio
immagine di repertorio

I carabinieri del Nucleo Investigativo di Savona e quelli della Compagnia di Albenga hanno tratto in arresto un 32enne pregiudicato e senza fissa dimora per l'omicidio di Massimo Romano, l'uomo di 47 anni di Novi Ligure, il cui corpo era stato ritrovato due giorni fa nel greto di un rio, a Ceriale, nel Savonese.

Gli inquirenti hanno spiegato che l'uomo – Andrea Soldati, residente in provincia di Teramo ma senza fissa dimora in Liguria – ha confessato il delitto e ora dovrà rispondere di omicidio aggravato. I primi accertamenti medico legali, malgrado lo stato di avanzata decomposizione del corpo, avevano rilevato sul viso alcuni segni di una possibile colluttazione. I carabinieri, coordinati dal pubblico ministero Giovanni Battista Ferro della Procura di Savona, subito dopo il ritrovamento del corpo avvolto in una coperta legata con cavi elettrici hanno iniziato una serie di indagini sulle persone e sui luoghi frequentati negli ultimi giorni dalla vittima.

In questo modo è stato individuato un garage interrato, a poca distanza dal luogo del rinvenimento del corpo, nel quale erano evidenti segni di lotta tra cui tracce di sangue e l'impronta di una scarpa da ginnastica, corrispondente a quelle indossate da una delle persone in contatto con la vittima negli ultimi giorni. Il 32enne è stato fermato la scorsa notte e accompagnato presso il comando provinciale per l'interrogatorio col magistrato. Interrogatorio nel quale, hanno spiegato gli inquirenti, l'uomo ha ammesso le sue responsabilità. Subito dopo è stato trasferito nel carcere di Imperia.

Il movente potrebbe essere legato alla gelosia. I due senzatetto occupavano un garage da settimane insieme a una donna, fidanzata di Soldati. Quest’ultimo ha raccontato al magistrato di essere tornato nel garage e di avere trovato Romano intento a molestare la compagna. A questo punto sarebbe nata una lite che si è conclusa con la morte del clochard di Novi Ligure. Dalla confessione sembra che l’omicida abbia ucciso Romano strangolandolo con il collare di un cane che i senzatetto accudivano insieme.

0 CONDIVISIONI
Omicidio a San Gavino, donna picchiata e strangolata in casa. Fermato il figlio: "Mi sono difeso"
Omicidio a San Gavino, donna picchiata e strangolata in casa. Fermato il figlio: "Mi sono difeso"
Lite tra zio e nipote finisce in tragedia: uomo di 40 anni ucciso a fucilate nel Potentino
Lite tra zio e nipote finisce in tragedia: uomo di 40 anni ucciso a fucilate nel Potentino
Ferrara, uccise la madre con una tazza di tè avvelenato, Sara Corcione: "Non so se sono pentita"
Ferrara, uccise la madre con una tazza di tè avvelenato, Sara Corcione: "Non so se sono pentita"
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views