27 Giugno 2021
21:09

Omicidio Elisa Campeol, il killer: “Le ho tagliato un pezzo d’orecchio perché volevo suo ricordo”

Il killer 34enne di Elisa Campeol ha raccontato al gip di aver reciso un lobo dell’orecchio della vittima perché voleva “conservare un ricordo di lei”. Durante l’interrogatorio di garanzia in carcere, l’uomo che ha assalito la sua vittima mentre prendeva il sole, ha spiegato il suo folle gesto, avvenuto dopo le 20 coltellate che hanno ucciso Elisa.
A cura di Stefano Rizzuti

Dopo aver ucciso Elisa Campeol con 20 coltellate le ha reciso un lobo dell’orecchio. Un gesto folle che il killer 34enne ha spiegato durante la sua confessione al gip: “Volevo conservare un ricordo di lei”, è l’assurda spiegazione data ai magistrati. La notizia viene riportata da alcuni giornali locali in merito all’omicidio di Elisa Campeol, assassinata giovedì mattina mentre prendeva il sole su un lettino sul greto del Piave. L’assassino reo-confesso, Fabrizio Biscaro, di 34 anni, ha agito senza alcun motivo apparente e si è costituito subito dopo il fatto, presentandosi in caserma coi vestiti pieni di sangue, il coltello insanguinato dentro lo zaino e un sacchetto nel quale si trovava la parte dell’orecchio appartenente alla vittima.

Durante l’interrogatorio di garanzia in carcere, l’assassino avrebbe raccontato la motivazione di quel gesto. Per il 34enne ora verrà disposta una perizia psichiatrica: è accusato di omicidio volontario premeditato. Il 34enne afferma di aver scelto la sua vittima “casualmente”, non conoscendola. I magistrati, però, saranno cercando di capire se in realtà proprio il taglio dell’orecchio non possa essere un elemento rilevatore di altro, magari di una connotazione sessuale del delitto. La persona arrestata, invece, ha detto durante l’interrogatorio di aver agito per l’impeto di una volontà irrefrenabile di “far male a qualcuno”.

Nella mattinata di mercoledì la vittima era da qualche ora al sole, quando intorno alle 12 è stata sorpresa alle spalle dal suo assassino. L’uomo si è calato dalla scarpata e si è avventato sulla donna, infliggendole una coltellata al fianco e proseguendo con altri colpi alla schiena, fino ad ucciderla. Per la donna è stata fatale una coltellata all’altezza del costato che le avrebbe perforato un polmone. L’uomo le ha quindi staccato una parte di un orecchio, mettendoselo in tasca prima di scappare.

Il killer di prostitute sarebbe il guardaspalle del boss Michele Senese: l’omicidio a Roma Prati
Il killer di prostitute sarebbe il guardaspalle del boss Michele Senese: l’omicidio a Roma Prati
1.269 di Videonews
Foggia, Nicola ucciso a 21 anni in un parco, il killer è un 17enne:
Foggia, Nicola ucciso a 21 anni in un parco, il killer è un 17enne: "Voleva che rubassi per lui"
Triplice omicidio a Prati, caccia al killer di prostitute
Triplice omicidio a Prati, caccia al killer di prostitute
47.537 di beatricetominic
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni