Luigi Biscardi.
in foto: Luigi Biscardi.

Lutto nel mondo della politica. È morto a 91 anni Luigi Biscardi, fratello del giornalista Aldo ed ex studioso e senatore. È successo ieri, domenica 2 giugno, nel giorno della festa della Repubblica. Nato a Larino, in provincia di Campobasso, il 13 settembre 1928, ha occupato un posto in Parlamento per tre legislature, prima nel Gruppo Misto poi con la Sinistra democratica-L'Ulivo, per quasi 10 anni, dal 1992 al 2001. Prima era stato anche consigliere regionale, sindaco di Larino dal 1956 al 1960 e per anni preside del Liceo Classico "Mario Pagano" di Campobasso. Ha fatto parte nel corso della sua esperienza a Palazzo Madama della settima Commissione permanente – Istruzione Pubblica e Beni Culturali, di cui ha ricoperto anche la carica di Segretario, mentre dal 1992 al 1994 è stato anche membro della Commissione Parlamentare d'Inchiesta sul fenomeno della mafia e sulle altre associazioni similari.

Cultore e conoscitore di Vincenzo Cuoco, ha dedicato parte degli ultimi anni della sua vita all'interpretazione dell'opera del filosofo nato a Civitacampomarano. Ma di lui, oltre all'impegno in politica, si sa che era famoso per essere il fratello di Aldo, più grande di due anni, celebre per il suo "Processo", che andava in onda il lunedì e in cui si parlava della giornata domenicale di Serie A di calcio, morto nell'ottobre del 2017 a Roma. Luigi sarà tumulato proprio accanto ad Aldo nel cimitero di Larino. Lascia due figli, Pinuccio e Valeria, gemelli nati dal matrimonio con la preside Sasà Mastropaolo, scomparsa anni fa. I funerali saranno celebrati a Campobasso martedì 4 giugno nella chiesa del Sacro Cuore alle ore 10.30. "Partecipe della vita pubblica, politica, scolastica, culturale del Molise – si legge in un messaggio su Facebook -, Luigi Biscardi ha rappresentato un pezzo importante di questa nostra terra. Radici ben salde in Molise ma capace di guardare oltre confine".