135 CONDIVISIONI
1 Gennaio 2021
18:34

Morto Ernesto Gismondi, designer e fondatore di Artemide. L’addio di Boeri: “Mancherà il suo genio”

È morto a 89 anni Ernesto Gismondi, star del design Made in Italy e fondatore di Artemide Group uno dei principali operatori nel settore dell’illuminazione a livello mondiale. A darne notizia l’architetto Stefano Boeri: “Il suo genio antiretorico e il suo coraggio ci mancheranno; moltissimo. Ha usato per primo la plastica per fare mobili, regatato a testa alta nei mari di politica e imprenditoria”.
A cura di Ida Artiaco
135 CONDIVISIONI

È morto a 89 anni Ernesto Gismondi, star del design Made in Italy e fondatore di Artemide Group, uno dei principali operatori nel settore dell'illuminazione, pluripremiato a livello internazionale e noto per la sua avanguardia. A darne notizia via social network è stato l'architetto Stefano Boeri: "Ci ha lasciato Ernesto Gismondi, grande innovatore e caro amico – si legge in un messaggio condiviso su Facebook – . Ernesto ha illuminato con Artemide il mondo, usato per primo la plastica per fare mobili, regatato a testa alta nei mari di politica e imprenditoria, aperto a tutti noi e alla Triennale nuovi orizzonti nel design e nella creatività. Il suo genio antiretorico e il suo coraggio ci mancheranno; moltissimo. Un abbraccio forte alla sua amatissima Carlotta".

Classe 1931, Gismondi era nato a Sanremo e dopo aver ottenuto la laurea in ingegneria aeronautica al Politecnico di Milano, alla fine degli anni Cinquanta ha conseguito la laurea in ingegneria missilistica alla Scuola Superiore di Ingegneria di Roma. Dai primi anni Sessanta si è dedicato alla progettazione e alla produzione di apparecchi per l'illuminazione, fondando nel 1959 con il designer Sergio Mazza "Studio Artemide Sas", dal quale nascerà in seguito il Gruppo Artemide, che nel corso degli anni è diventato uno dei principali operatori nel settore dell'illuminazione di design, un ruolo che gli è valso importanti riconoscimenti quali il Premio Compasso d'Oro alla Carriera (1994) e l’European Design Prize (1997).

Tra coloro che hanno pianto la scomparsa di Gismondi, anche il sindaco di Milano, Beppe Sala: "Con la scomparsa di Ernesto Gismondi, perdiamo uno dei protagonisti di quel mondo del design che ha reso grande Milano – ha scritto -. Lui stesso, ingegnere aerospaziale, ha raccontato più volte di aver scelto Milano attratto dalla sua grande vitalità negli anni 60. Ma è proprio a persone come Ernesto Gismondi che dobbiamo lo sviluppo del design milanese come sinonimo del Life Style italiano in tutto il mondo".

135 CONDIVISIONI
Sanità non-Covid travolta dalle esigenze della pandemia, gli anestesisti: "Rischiamo collasso"
Sanità non-Covid travolta dalle esigenze della pandemia, gli anestesisti: "Rischiamo collasso"
Chieti, 9 donne positive al Covid in attesa di partorire. L'ospedale: "Mai così tante fino ad ora"
Chieti, 9 donne positive al Covid in attesa di partorire. L'ospedale: "Mai così tante fino ad ora"
Christine Lee, l'avvocato anglo-cinese accusata di essere spia di Pechino nel Parlamento inglese
Christine Lee, l'avvocato anglo-cinese accusata di essere spia di Pechino nel Parlamento inglese
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni