Proseguono le ricerche di Gioele, 4 anni, il figlio di Viviana Parisi, 43 anni, la donna trovata morta a Caronia, provincia di Messina. L'ipotesi più drammatica, fatta dagli inquirenti, è che la madre possa avere ucciso il figlio, seppellendolo nella zona prima di suicidarsi. Gli investigatori sono comunque certi che Gioele fosse con lei al momento del dramma. Decine di persone con unità cinofile stanno perlustrando le campagne. "Fino ad oggi – spiegano i vigili del fuoco abbiamo perlustrato più di 500 ettari con l'ausilio dei cani e dei droni. È complicato perché si tratta di boschi e luoghi impervi dove è difficile spostarsi". Intanto questa mattina Daniele Mondello, il marito di Viviana Parisi è andato nella zona del ritrovamento dove le forze dell'ordine continuano a cercare il figlio della coppia di 4 anni. Con lui c'erano alcuni familiari. L'uomo è poi andato via.

Angelo Cavallo, procuratore capo a Patti, aspetta un punto fermo dall’autopsia che potrebbe svelare dettagli in direzione dell’ipotesi di suicidio. Viviana è stata rinvenuta ai piedi di un pilone dell’alta tensione, potrebbe essersi arrampicata per poi buttarsi giù. Gli inquirenti hanno disposto il sequestro del traliccio. ”Tutte le ipotesi sono aperte, adesso si faranno tutti gli accertamenti medico legali per verificare il tipo di decesso. Posso dire che la signora è sicuramente lei, l'abbiamo riconosciuta dalla fede, dalle scarpe e da una catenina. Sicuramente è la signora Parisi. Per il bambino le ricerche sono tuttora in corso e ancora non lo abbiamo rintracciato", ha detto il capo della procura locale.