Dramma della povertà e della disperazione lunedì sera nel Milanese dove un uomo è morto schiacciato dal cassonetto dei rifiuti mentre rovistava tra la spazzatura in cerca di qualcosa da mangiare. L'episodio è avvenuto a San Donato Milanese nell'area della piattaforma ecologica di via Monticelli. Secondo quanto si apprende la vittima probabilmente in cerca di cibo e vestiario si era calato nel cassone quando il centro era chiuso ma è rimasto intrappolato nella pressa perdendo la vita. A ritrovare il corpo senza vita dell'uomo sono stati gli addetti dell'Ecocentro di San Donato che hanno allertato il 118. Sul posto è così giunta l'ambulanza  inviata dalla centrale operativa con i sanitari che però non hanno potuto far altro che constatare il decesso dell'uomo. Sul luogo dell'incidente  sono giunti poi anche i carabinieri della compagnia di San Donato che hanno effettuato i primi rilievi.  La vittima con ogni probabilità è un immigrato nomade di nazionalità romena intorno ai 40 anni di età, anche se gli accertamenti per stabilire la sua identità sono ancora in corso.