video suggerito
video suggerito
News su migranti e sbarchi in Italia

Continuano gli sbarchi di migranti a Lampedusa: morto un neonato di 5 mesi

Numeri da record negli sbarchi di migranti a Lampedusa. Dopo le oltre 5mila persone arrivate in pochi giorni, dalla mezzanotte di oggi si stanno registrano altre migliaia di arrivi. Questa notte, una barca si è rovesciata subito fuori dal porto di Lampedusa: diverse persone sono cadute in acqua, e un neonato di 5 mesi è morto.
A cura di Luca Pons
104 CONDIVISIONI
immagine di repertorio
immagine di repertorio
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su

Tragedia nella notte a Lampedusa. Secondo quanto reso noto finora, erano le 4.18 di mattina quando un'operazione di soccorso è andata storta. Una motovedetta della Guardia costiera stava intervenendo per aiutare un barcone con a bordo 46 persone migranti, giunto poco fuori dal porto di Lampedusa, ma poco prima del suo arrivo diverse persone sono cadute in acqua. Tutte sono state recuperate, ma tra di loro c'era anche un neonato di 5 mesi, e per lui non c'è stato niente da fare.

Il suo cadavere è stato trovato e portato alla camera mortuaria del cimitero di Cala Pisana. Sula barca c'era anche la madre del neonato, che ora si trova all'hotspot di contrada Imbriacola. Per lei, la polizia ha chiesto che sia fornito un supporto psicologico.La Capitaneria di porto si occuperà di ricostruire esattamente cosa è successo: secondo quanto risulta finora, il rovesciamento sarebbe avvenuto poco prima che la Guardia costiera arrivasse sul posto.

Si tratta dell'ultima morte in una serie di episodi avvenuti negli ultimi giorni, quando il numero di sbarchi ha visto un nuovo picco: migliaia di persone sono arrivate a Lampedusa, la stima è che siano state 5mila persone in oltre 100 sbarchi, e solo due giorni fa un naufragio ha visto 40 persone disperse al largo della Tunisia. Un altro problema per l'Italia, dopo la decisione della Germania di bloccare l'accoglienza di richiedenti asilo arrivati in Italia e della Francia di ‘blindare' il confine a Ventimiglia.

Intanto, gli arrivi non si fermano: questa notte circa mille persone – prevalentemente uomini – sono giunti sull'isola in 23 sbarchi diversi. La previsione è che anche nelle prossime ore decine di barchini arriveranno, visto il gran numero di partenze dalla Tunisia e non solo. I numeri sono letteralmente fuori controllo: nella mattinata di oggi non c'era un dato ufficiale del numero di persone arrivate dalla mezzanotte alle ore 11, in 58 sbarchi diversi, secondo quanto riportato dal giornalista Sergio Scandura.

La stima era di 6.792 i migranti presenti sull'isola, la maggior parte nell'hotspot di contrada Imbriacola. Entro le 13 dovrebbe partire il trasferimento di un primo gruppo di 880 persone, tramite traghetto e volo aereo. La Croce rossa ha fatto sapere che ci sono "oltre 6mila persone" tra cui "tante famiglie con minori". Nelle ultime ore ci sono stati "oltre cento sbarchi".

Sempre questa notte, la Ong Resqship con il veliero Nadir ha detto di aver assistito circa 230 persone, con il sostegno della nave mercantile Bbc Edge. "Il cargo si è avvicinato e ha evacuato 186 persone", ha spiegato l'organizzazione, perché "non c'era nessun'altra nave di soccorso nelle vicinanze". Nadir quindi ha preso a bordo altre 46 persone presenti. I migranti erano divisi in cinque imbarcazioni diverse, di cui due non avevano il motore.

A bordo c'erano anche donne incinte e minorenni. Resqship ha fatto sapere che Nadir ha distribuito giubbotti di salvataggio e acqua alle persone soccorse: "Diciannove persone in condizioni critiche sono state portate a bordo per ricevere cure mediche". Molti dei presenti presenterebbero sintomi di grave disidratazione e anche ustioni chimiche.

104 CONDIVISIONI
880 contenuti su questa storia
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views