Un treno è fuoriuscito dai binari poche decine di metri prima di arrivare alla stazione ferroviaria di Mestre: fortunatamente l'incidente non ha causato feriti né ritardi alla circolazione e i tecnici accorsi sul posto hanno spiegato che si è trattato di uno "svio". Il locomotore è uscito dai binari ieri andando a fermarsi sulla massicciata. La bassa velocità a cui stava procedendo il convoglio ha fatto sì che non ci fossero gravi conseguenze per i macchinisti. A bordo non c'erano passeggeri.

Stando  alle prime informazioni lo svio ha riguardato un locomotore utilizzato per i treni regionali che si trovava in un fascio di binari esterno alla circolazione ferroviaria ordinaria. Non ci sono stati feriti e non risultano disagi al traffico ferroviario. I tecnici sono al lavoro per individuare le cause dell'incidente e riposizionare il treno sulla "strada ferrata".

Ferrovie dello Stato ha spiegato che non è corretto parlare di deragliamento, dal momento che il solo locomotore è uscito dai binari e – in questi casi – si parla di "svio". "Il convoglio stava effettuando una manovra verso un'area di ricovero dei treni, per questo a bordo non c'erano passeggeri e non ci sono state conseguenze per la circolazione ferroviaria".