È ufficialmente terminata la prima prova della Maturità 2019, e inizia a essere chiaro quali sono state le tracce preferite dagli studenti. I commenti sulle tracce del tema di italiano sono stati tutti abbastanza positivi, mentre ci si inizia a preparare per la seconda prova dell'Esame di Stato.

Secondo i responsabili di Scuola Zoo, per il momento la classifica delle tracce preferite vede sul podio l'analisi del testo di Ungaretti, poi il tema di attualità su Gino Bartali e il rapporto tra sport e storia. Molto apprezzato anche il saggio breve artistico-letterario con il brano di Montanari; in coda l'analisi del testo di Leonardo Sciascia e il saggio storico-politico con il brano di Corrado Stajano.

Tutte le news sulla prima prova della Maturità

Ecco tutti gli approfondimenti:

Prima prova Maturità 2019, le tracce ufficiali

Giuseppe Ungaretti e Leonardo Sciascia per l'analisi del testo. Insieme a loro anche Corrado Stajano e "Eredità del Novecento" per il saggio storico-politico, "L'illusione della conoscenza" per il saggio tecnico-scientifico, il patrimonio culturale e la sua valorizzazione con Tomaso Montanari, lo sport con Gino Bartali e la lotta alla mafia con Carlo Alberto Dalla Chiesa per i temi di carattere generale.

Sono queste le tracce ufficiali che il Miur ha scelto per la prima prova della Maturità 2019. Confermata dunque una delle scommesse del tototema della vigilia che voleva proprio Ungaretti tra gli autori del Novecento più papabili per l'analisi del testo.

Secondo le ultime indiscrezioni, sembra che gli studenti abbiano scelto per la maggior parte il tema di attualità, e in particolare la traccia sulla lotta alla mafia e su Carlo Alberto Dalla Chiesa.

Ungaretti e Sciascia all'analisi del testo

"Il porto sicuro" di Ungaretti e "Il giorno della civetta" di Leonardo Sciascia sono 2 dei due testi usciti per l'analisi del testo della Maturita 2019. Tra le 3 tipologie della prima prova della nuova Maturità 2019, la prima, la tipologia A, riguarda l'analisi del testo, da sempre la traccia più carica di ansia per i maturandi italiani. Quest'anno l'analisi del testo raddoppia: agli studenti sono presentati due brani, di prosa o di poesia, di due diversi autori, vissuti dall'Unità d'Italia fino a giorni nostri, tra cui scegliere. La prova è divisa in 2 parti: nella prima è chiesto ai maturandi di fare una analisi e comprensione del testo proposto, con un minor numero di domande su figure retoriche e metrica per favorire una riflessione più ampia sui testi stessi; nella seconda parte, invece, spazio al commento, quando lo studente formulerà delle ipotesi interpretative utilizzando anche le conoscenze acquisite nel suo percorso formativo e la sua esperienza di lettore. Un esempio di come si dovrà svolgere questo tipo di tema è stato dato dal Miur con le simulazioni dei mesi scorsi.

Il testo e lo svolgimento dell'analisi del testo

Montanari e il patrimonio culturale al saggio artistico-letterario

Per quanto riguarda il saggio di tipo artistico-letterario, quest'anno il tema principale del testo argomentativo di carattere più culturale e umanistico è proprio il valore del patrimonio culturale come legame tra presente e passato.

Per stimolare la riflessione, agli studenti è stato proposto un brano di Tomaso Montanari tratto dal suo saggio "Istruzioni per l'uso del futuro. Il patrimonio culturale e la democrazia che verrà", in cui viene sottolineato il valore di legame che il patrimonio artistico e culturale creano in chi ne condivide i significati.

Alla fine del brano di Montanari viene citato anche un altro grande storico dell'arte italiano, Salvatore Settis, il quale riprende la citazione dostoevskjiana "La bellezza ci salverà" e sottolinea che è necessario salvare la bellezza per essere a nostra volta salvati dalla bellezza.

Il testo e lo svolgimento del saggio artistico-letterario

Corrado Stajano per il testo argomentativo storico-politico (Tipologia B)

Corrado Stajano è uno degli autori usciti alla prima prova della Maturità 2019 sul tema dell'Eredità del Novecento, per quanto riguarda il testo argomentativo di ambito storico-politico. Ancora in vita, Corrado Stajano è un giornalista e scrittore italiano, che dal 2010 collabora ancora con Il Corriere della Sera. Il brano scelto dal Miur è tratto dall'introduzione alla raccolta di saggi "La cultura italiana del Novecento".

Il testo e lo svolgimento del saggio storico-politico

Testo argomentativo tecnico-scientifico (Tipologia B)

È "L'illusione della conoscenza" il tema della traccia del saggio tecnico-scientifico appartenente alla tipologia B della prima prova alla Maturità 2019. Per questa traccia è stato consegnato un brano di Steven Sloman e Philip Fernbach, tratto dal loro saggio che si chiama proprio "L'illusione della conoscenza". Si ricordi che la tipologia B della prima prova della Maturità 2019 è il testo argomentativo. Le tracce di questo tipo che sono proposte dal Miur agli studenti sono 3, a differenza degli anni passati, quando ne erano 4. Questa tipologia, secondo la nuova normativa, sostituisce il saggio breve e l'articolo di giornale. Possono essere di vario ambito: artistico, letterario, filosofico, storico, economico, sociale, tecnologico, scientifico, così come emerso anche nel corso delle simulazioni svolte nei mesi scorsi. Questo tipo di tema si sviluppa in due parti: nella prima si deve sviluppare un'analisi e comprensione di un testo saggistico o giornalistico, rispondendo a 4-5 domande come in una vera comprensione del testo; nella seconda c'è la produzione libera, che consiste nello svolgimento di una riflessione e commento del brano, sotto forma di testo argomentativo. Lo studente esporrà le sue idee anche in riferimento alle conoscenze acquisite durante il suo percorso di studio. Questo tipo di traccia richiede una preparazione meno specifica, anche perché non c'è più il problema della citazione delle fonti, in quanto a risaltare deve essere il pensiero di chi scrive.

Il testo e lo svolgimento del saggio tecnico-scientifico

Gino Bartali e Carlo Alberto Dalla Chiesa al tema di attualità

Per quanto riguarda la traccia C, quest'anno con la nuova normativa sono stati proposti due temi di carattere generale.

Il primo, incentrato sul rapporto tra sport e storia, ha come protagonista il ciclista Gino Bartali, che vinse il Tour de France in un momento molto delicato della storia politica italiana, immediatamente successivo all'attacco a Palmiro Togliatti.

Il secondo tema è invece relativo alla lotta alla Mafia, con un estratto dal discorso pronunciato dal prefetto Luigi Viana in occasione dei 30 anni dalla morte violenta del Generale Carlo Alberto Dalla Chiesa.

Il testo e lo svolgimento dei temi di attualità

Tototema prima prova Maturità 2019: autori e argomenti

Come da tradizione, alla vigilia della prima prova della Maturità 2019 è impazzato il tototema, cioè scommesse di studenti e curiosi sugli autori e gli argomenti che potrebbero essere scelti dal Miur per una delle tracce. Per quanto riguarda l'analisi del testo, c'è stato un testa a testa tra Giovanni Verga e Gabriele D'Annunzio tra gli autori a cavallo tra Ottocento e Novecento, secondo un sondaggio effettuato da Skuola.net. Tra i letterati del Novecento i ragazzi hanno sperato in Pirandello, Italo Svevo e Primo Levi per la prosa, in Giuseppe Ungaretti, Eugenio Montale e Giacomo Leopardi per la poesia. Ma occhio anche agli autori che non sono mai usciti, come Carlo Emilio Gadda, Tommaso Marinetti, Pier Paolo Pasolini, Alberto Moravia e Leonardo Sciascia. Molte anche le ricorrenze letterarie ed artistiche e gli anniversari storici da tenere bene a mente, perché potrebbero uscire come temi della tipologia B, come i 500 anni dall'Infinito di Giacomo Leopardi, i 30 anni dalla caduta del Muro di Berlino e gli 80 anni dall'inizio della Seconda Guerra Mondiale.