121 CONDIVISIONI
10 Settembre 2020
15:56

Matera, due minorenni stuprate durante una festa in una villa di Marconia di Pisticci

Indagini sono in corso da parte della Polizia per identificare i responsabili di una violenza sessuale di gruppo subita da due minorenni inglesi durante una festa in una villa di Marconia di Pisticci (Matera) nella notte tra il 7 e l’8 settembre scorso. Le due giovani vittime si trovavano in vacanza in Basilicata. Appello del sindaco: “Chi sa parli”.
A cura di Susanna Picone
121 CONDIVISIONI

Gli agenti della Questura di Matera, coordinati dalla Procura della Repubblica della Città dei Sassi, stanno indagando su una violenza sessuale di gruppo subita da due minorenni nel corso di una festa in una villa di Marconia di Pisticci (Matera). L'episodio risale alla notte tra il 7 e l'8 settembre scorso. Le indagini della polizia, secondo quanto si apprende, sono scattate in seguito alla denuncia presentata dalle due ragazze e ad oggi la Polizia avrebbe già ascoltato diverse persone. "Nella notte tra il 7 e l'8 settembre, in Marconia di Pisticci è stata consumata una violenza sessuale in danno di due minorenni straniere – comunica la Questura in una nota – che partecipavano a una festa in una villa. Sulla vicenda sono in corso indagini a cura della unità investigativa della Questura di Matera coordinata dalla Procura della Repubblica".

Le due minorenni inglesi si trovavano in vacanza in Basilicata

Le vittime della violenza sessuale sono due minorenni inglesi che si trovavano in vacanza in Basilicata. Secondo una prima ricostruzione, a Pisticci vivono alcuni parenti di una delle due ragazze, la cui famiglia, di origine lucana, partì per l'Inghilterra diversi anni fa. L'altra ragazza è una sua amica. Dopo la violenza sessuale le due ragazze hanno chiamato l'ambulanza del 118. Le vittime, nel frattempo, hanno lasciato l'ospedale. Gli autori dello stupro di gruppo non sono stati ancora identificati. Sull’inchiesta per ora vige il più stretto riserbo.

L'appello del sindaco: "Chi è in grado di aiutare gli inquirenti parli"

"Un fatto di simile gravità turba profondamente la serenità di un paese estraneo a queste forme di odiosa violenza, ancora più grave perché perpetrata ai danni di due minorenni. Esprimo piena fiducia nell'operato delle Forze dell'Ordine e della Procura della Repubblica e invito tutti alla massima collaborazione in queste ore, cruciali per poter assicurare alla giustizia i colpevoli di una tale atrocità", si legge in un post del sindaco Viviana Verri pubblicato sulla pagina Facebook del Comune di Pisticci. "Mi sento però, in dovere di lanciare un appello a tutta la comunità: restiamo uniti! Questa vicenda non deve trasformarsi in una caccia alle streghe né in una morbosa ricerca di dettagli personali e scabrosi, veicolati dal chiacchiericcio dei social. Questo è il momento in cui deve emergere forte lo spirito della nostra comunità, una comunità sana che non può e non dovrà mai abituarsi a simili episodi e per questo non può permettersi di tacere chi è in grado di aiutare gli inquirenti a mettere fine a questa vicenda. Chi non sa invece non inventi, non indaghi, non intralci il lavoro delle istituzioni preposte a questo, ma osservi un rispettoso silenzio per il dolore delle vittime e dei loro familiari, a cui va tutta la solidarietà dell'Amministrazione e della città intera", prosegue il sindaco. Che conclude: "Come istituzione assicuriamo la massima collaborazione alle Forze dell’ordine, alle quali chiediamo di vigilare con ancora più attenzione sulla nostra città, affinché si scoraggino episodi di violenza di qualsiasi genere e questa rimanga una pagina triste ma isolata della storia pisticcese".

121 CONDIVISIONI
Ventenne investita a Palermo da due auto in pochi minuti, è grave: “Chi ha visto qualcosa parli”
Ventenne investita a Palermo da due auto in pochi minuti, è grave: “Chi ha visto qualcosa parli”
In fuga dal marito violento e stuprata da centinaia di uomini: la denuncia di una minorenne in India
In fuga dal marito violento e stuprata da centinaia di uomini: la denuncia di una minorenne in India
Treviso, rapina da un milione di euro nella villa del petroliere, in fallimento, Giancarlo Miotto
Treviso, rapina da un milione di euro nella villa del petroliere, in fallimento, Giancarlo Miotto
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni