In tempia di pandemia da coronavirus  e di misure del tutto nuove da affrontare, i malviventi cercano sempre di trovare qualche espediente o tecnica innovativa per stare un passo avanti alle forze dell'ordine. Così è anche per le mascherine ormai obbligatorie ovunque per evitare il rischio contagio. Alcuni di questi dispositivi di proiezione individuale infatti potrebbero addirittura essere usati per aprire eventuali manette ai polsi e trovare così una via di fuga repentina prendendo di sorpresa gli agenti. A lanciare l'allarme è addirittura l'Interpol che, dopo averne avuto notizia, ha diffuso l'allerta a tutte le polizie dei vari stati nazionali mettendole in allerta e raccomandando di non abbassare mai la guardia .

In particolare, secondo l'Organizzazione internazionale della polizia criminale, alcuni malviventi avrebbero trovato il modo di usare il ferretto presente in alcune mascherine particolari, che serve per fare aderire meglio il dispositivo al naso, come un aggeggio utile ad aprire le manette. Questo ovviamente rende molto pericoloso lasciare un fermato da solo anche se ammanettato perché potrebbe scappare. Alcuni casi sarebbero stati segnalati all'etero ma per ora nessuno in Italia.

Come riporta l'Ansa, l'allarme è passato prima al nostro Ministero dell'Interno che poi lo ha diffuso alle forze di polizia mandando una circolare a tutte le questure d'Italia e alle altre forze dell'ordine. "Non abbiamo avuto ancora casi di aperture delle manette – si legge nel documento – ma invitiamo tutti gli operatori a prestare la massima attenzione nelle fasi del fermo, trasporto e sorveglianza delle persone sottoposte a controllo di polizia. Al momento le segnalazioni sono arrivate dall'estero". Insieme all'informativa dall'Interpol è stato inviato ance un video esplicativo che mostra come il ferretto possa essere usato per aprire le manette.