Il maltempo in Toscana era atteso, ma l'intensità della perturbazione che ha flagellato la regione è stata davvero forte. In particolare sulla Versilia si è riversata una vera e propria tromba d'aria, con vento, pioggia e grandine che hanno provocato ingenti danni su tutto il territorio. A Forte dei Marmi è stata registrata una raffica di 192km/h. I vigili del fuoco sono stati impegnati su diversi interventi relativi ai danni causati dalle intemperie: alberi, rami e tegole pericolanti. Molti danni sulle spiagge: tende strappate, lettini e ombrelloni volati via, patini rovesciati e tavolini spezzati.  Le zone più colpite sono quelle delle provincie di Massa Carrara (tra Cinquale e Marina di Massa), di Lucca (zona versilia), di Siena e di Pisa.

Viareggio, si è scatenato un fuggi fuggi generale dalle spiagge all’interno dei bar per evitare la furia del vento e della pioggia che ha sferzato tutto il litorale. A Camaiore il forte vento ha fatto crollare alcuni alberi, costringendo alla chiusura della via Italica e della strada provinciale Francigena fino all’ingresso autostradale: non si registrano feriti, solo code e disagi per la viabilità. “Paura e disagi anche a Pietrasanta per la tromba d'aria che si è abbattuta su tutta la Versilia in due differenti momenti in poche ore. Si lavora senza sosta al ripristino delle condizioni di sicurezza per alcune alberature e strade allagate”. Così il Comune di Pietrasanta dove «la forza dirompente del vento ha ‘spostato' di quasi 100 metri un'ape senza danneggiare o ferire fortunatamente nessuno”. Alberi e rami caduti in seguito al vento, spiega una nota, sono stati segnalati in numerose vie. Diverse anche le strade allagate che hanno mandato in tilt la viabilità.