Il maltempo è in arrivo sul Nord Italia. Mentre il Sud potrà godere di un altro weekend di estate, con sole e caldo, sulle regioni settentrionali sono attesi temporali anche di una certa intensità al punto che la Protezione Civile ha diramato per domani, sabato 29 agosto, allerta meteo gialla su nove regioni e addirittura allerta arancione per rischio idrogeologico e idraulico su altre, così come reso noto sul sito ufficiale. Occhi puntati soprattutto su Lombardia, Piemonte, Veneto, Liguria e Trentino Alto Adige, dove secondo le previsioni meteo potrebbero esserci nubifragi accompagni da forte vento e grandinate, mentre le temperature scenderanno sensibilmente, fino a meno 10 gradi centigradi.

Allerta meteo domani: l'elenco delle regioni in allerta arancione

Sono quattro le regioni italiane in cui è stata diramata allerta meteo arancione dalla Protezione civile: nello specifico, in Trentino Alto Adige per rischio idrico, mentre in Liguria, Lombardia e Veneto per rischio temporali. Sempre in questi territori, insieme a Piemonte (Toce) e Trentino Alto Adige (Provincia Autonoma di Bolzano) è stata lanciata allerta arancione anche per rischio idrogeologico.

Allerta gialla in altre 9 regioni

Sempre la Protezione civile per domani, sabato 29 agosto, ha diramato allerta gialla per temporali in ben 9 regioni. Ecco, di seguito, il dettaglio:

  • Emilia Romagna: Pianura emiliana centrale, Bacini emiliani occidentali, Pianura e bassa collina emiliana occidentale, Bacini emiliani orientali, Pianura emiliana orientale e costa Ferrarese, Bacini emiliani centrali;
  • Friuli Venezia Giulia: Bacino di Levante / Carso, Bacino montano del Tagliamento e del Torre, Bacino dell'Isonzo e Pianura di Udine e Gorizia, Bacino del Livenza e del Lemene;
  • Liguria: Bacini Liguri Marittimi di Ponente;
  • Lombardia: Bassa pianura occidentale, Alta Valtellina, Bassa pianura orientale, Appennino pavese;
  • Piemonte: Valli Susa, Chisone, Pellice e Po, Valli Orco, Lanzo e Sangone, Val Sesia, Cervo e Chiusella, Toce, Pianura Cuneese, Pianura Torinese e Colline, Pianura settentrionale;
  • Toscana: Serchio-Garfagnana-Lima, Serchio-Costa, Lunigiana, Reno, Serchio-Lucca, Versilia;
  • Trentino Alto Adige: Provincia Autonoma di Trento, Provincia Autonoma di Bolzano;
  • Valle d'Aosta: Valle d’Aosta centrale, Valle del Gran San Bernardo da Aosta a Valpelline,Valle di Saint-Barthélemy e Valtournenche, Valle di Cogne, Valsavarenche e Valle di Rhêmes, Dorsale settentrionale e nord-occidentale, Valgrisenche e Valdigne, Bassa Valle d’Aosta, dalla Gola di Montjovet a Pont-Saint-Martin, Valle del torrente Chalamy, Valle d’Ayas, Valle di Champorcher e Valle di Gressoney;
  • Veneto: Livenza, Lemene e Tagliamento, Basso Piave, Sile e Bacino scolante in laguna, Basso Brenta-Bacchiglione e Fratta Gorzone, Po, Fissero-Tartaro-Canalbianco e Basso Adige, Alto Piave.