Ha rischiato di uccidere il migliore amico perforandogli il pericardio con un paio di forbici. L'incredibile episodio è avvenuto ieri sera intorno alle 21 e 30 a Porto Recanati, in provincia di Macerata, all'interno di una gelateria: due uomini si sono presentati per ordinare un gelato quando, all'improvviso, uno dei due si è accasciato a terra vittima di quello che sembrava un malore. Sul posto è immediatamente intervenuta un'ambulanza. Dopo essere stato caricato sul mezzo di soccorso per essere trasportato urgentemente all'ospedale, durante la visita preliminare il medico si è accorto che il paziente presentava una ferita da taglio all’emitorace sinistro.

Trasportato prima a Macerata poi in codice rosso all'ospedale Torrette di Ancona, il ferito è stato sottoposto a un intervento chirurgico e la sua prognosi è ora riservata. Nel frattempo i carabinieri della compagnia di Civitanova Marche e quelli di Porto Recanati hanno iniziato a indagare su quanto accaduto, scoprendo che i due amici erano partiti da Castelfidardo intorno alle 21.00 per fare un giro insieme e lungo la strada che conduce a Porto Recanati, per cause ancora sconosciute, avrebbero iniziato ad armeggiare per gioco con una forbice acuminata fino a quando, chissà come, uno dei due è stato infilzato al torace. In un primo momento la ferita è stata sottovalutata ma in realtà il fendente aveva raggiunto il cuore perforando il pericardio: solo il malore in gelateria ha palesato la gravità della situazione. Se non fosse stato immediatamente operato il ferito sarebbe morto.

Nel frattempo il responsabile, grazie alle testimonianze della barista e alle immagini delle telecamere di videosorveglianza, è stato rintracciato presso la sua abitazione e denunciato all’Autorità Giudiziaria per lesioni personali aggravate.