Una lite tra due automobilisti ha rischiato di finire in tragedia a Macerata: erano le 15 e 30 di oggi quando la manovra scorretta di uno dei due ha innescato una discussione degenerata nel giro di pochi istanti, quando dagli insulti si è passati alle spinte e un uomo di 45 anni di origini macedoni ha estratto un coltello, sferrando un fendente a un ventunenne maceratese e causandogli una profonda ferita all’altezza del torace. A soccorrere il ferito, in una pozza di sangue, sono intervenute una Volante della polizia e l’ambulanza, che ha trasporto il ragazzo al pronto soccorso.

Gli agenti hanno poi raccolto le prime informazioni dai presenti, dando via alle ricerche dell'auto dell'aggressore, che intanto si era allontanato a forte velocità verso il centro di Macerata. La caccia all'uomo, coordinata da Squadra Mobile e Municipale anche attraverso la visione delle immagini di videosorveglianza, ha portato all'identificazione del macedone, raggiunto a casa. Quest'ultimo, alla vista degli agenti intorno alla sua abitazione, ha chiamato il proprio avvocato ed è andato negli uffici della Municipale, dove lo attendevano anche gli agenti della Questura. Gli inquirenti stanno indagando per accertare l’esatta dinamica dei fatti. Il ferito è ricoverato in ospedale con una prognosi di 25 giorni; non versa in pericolo di vita.