Tragedia sfiorata nel pomeriggio di lunedì nel rione San Pio di Lecce. Una bambina di soli 4 anni è improvvisamente caduta dal balcone al secondo piano di un palazzo della città pugliese facendo un volo di diversi metri prima di schiantarsi al suolo. L'impatto fortunatamente non è stato mortale e la bimba  è stata soccorsa e trasportata all’ospedale «Vito Fazzi» di Lecce, ma le sue condizioni sono comunque ritenute gravi ed è stata ricoverata nel reparto di rianimazione con prognosi riservata. Secondo una prima ricostruzione dei fatti, la piccola si trovava nell’abitazione di una zia, che si stava prendendo cura di lei, e stava giocando con i cuginetti poco dopo pranzo quando è avvenuto il fatto.

La piccola è precipitata da un’altezza di circa tre metri, finendo su un terrazzino sottostante, nella parte interna del palazzo, che ha evitato un impatto ancora più pesante. La zia ha sentito un tonfo e le urla dei cuginetti ed è corsa  a vedere scoprendo il corpo della nipotina riverso sul pavimento sottostante. Sono subito scattate le chiamate ai numeri di emergenza e sul posto sono accorsi carabinieri e l'ambulanza del 118. La bimba fortunatamente era viva, anche se gravemente ferita, così dopo averla  stabilizzata i medici l'hanno condotta in ospedale con la scorta dei carabinieri.

In ospedale la piccola è stata sottoposta a tutti gli accertamenti clinici del caso e fortunatamente la Tac ha escluso eventuali lesioni cerebrali che avevano fatto temere il peggio. La bimba ha riportato un trauma cranico ed è stata ricoverata in Rianimazione, ma non vi sarebbero lesioni tali da pregiudicare la vita. Sul caso ora indagano i carabinieri che hanno interrogato tutti i possibili testimoni. Da una prima ipotesi è probabile che la bimba, giocando con i cuginetti, si sia sporta troppo, al punto di perdere l’equilibrio.