Si aggiorna nuovamente la mappa dei colori dell’Italia. E il nostro Paese tornerà in gran parte giallo da lunedì. Oggi il Ministro della Salute Roberto Speranza, sulla base dei dati e delle indicazioni della Cabina di Regia, firmerà nuove ordinanze che andranno in vigore a partire da lunedì prossimo. L'unica regione che rimane in area rossa è la Sardegna. In area arancione invece cinque regioni: Basilicata, Calabria, Puglia, Sicilia e Valle d'Aosta. Tutte le altre regioni e province Autonome invece passano in zona gialla. Lungo la penisola però ci sono ancora diversi comuni che chiudono a causa della massiccia diffusione del Covid e che quindi devono rispettare le restrizioni da zona rossa pur trovandosi in regioni arancioni. Sono diversi, ad esempio, i comuni ancora in zona rossa in Sicilia: di seguito l’elenco aggiornato.

Le mini zone rosse in vigore in Sicilia

Ci sono ancora delle mini zone rosse in Sicilia. Da domani, sabato 24 aprile, con una ordinanza del presidente della Regione Nello Musumeci, diventano zona rossa Fiumedinisi, in provincia di Messina, e Troina, nell’Ennese. L'efficacia del provvedimento inizierà sabato per terminare mercoledì 5 maggio. È stata inoltre prorogata la zona rossa fino a mercoledì 28 aprile a Biancavilla, in provincia di Catania, Centuripe e Pietraperzia, nell’Ennese. Per Cattolica Eraclea, in provincia di Agrigento, la zona rossa sarà in vigore fino al 28 aprile. Anche Palermo resta in zona rossa fino al 28 aprile e la proroga delle misure restrittive riguardano anche altri Comuni del Palermitano, Lampedusa e Linosa nell'Agrigentino e Acquaviva Platani nel Nisseno. Nuove zone rosse istituite a Cattolica Eraclea (Agrigento), Gela nel Nisseno e Randazzo in provincia di Catania, a partire dal 24 aprile fino al 5 maggio.

I Comuni in zona rossa in Basilicata

Ci sono ancora 12 comuni in zona rossa in Basilicata: si tratta di Lavello, Castelluccio Inferiore e Castelluccio Superiore (Potenza) fino al 30 aprile; Castelmezzano, Atella, Filiano, Palazzo San Gervasio, Rapone, Ripacandida, Rotonda, Ruvo del Monte (Potenza) e Pomarico (Matera) fino al 25 aprile.

Le zone rosse in vigore in Calabria

In Calabria secondo una ordinanza del presidente Nino Spirlì restano in zona rossa fino al 26 aprile i Comuni di Acri, Altomonte, Crosia e San Giovanni in Fiore (provincia di Cosenza) e Cutro (Crotone). Zona rossa nel Comune di Botricello, in provincia di Catanzaro, e nella frazione Fossato Jonico di Montebello Jonico, in provincia di Reggio Calabria fino al 27 aprile.