Domenico Pone, l'urologo dell'ospedale Parini di Aosta che in un video di denuncia aveva fortemente criticato le "mascherine fazzoletto" ricevute ad inizio turno, è risultato positivo al Coronavirus. “A te che hai avuto questa brillante idea hai firmato la nostra condanna a morte, approfittando del nostro senso del dovere, della nostra passione. Se ci riesci usale tu, per la tua igiene intima. Io preferisco lavorare senza” aveva detto lo specialista in servizio al pronto soccorso di Aosta.

Le scuse del medico

Qualche giorno dopo, aveva ammesso i propri errori porgendo le scuse all’azienda sanitaria che l’accusava di aver leso l’immagine dell’Usl e minacciava di sospenderlo per una settimana. Pone aveva definito “la circostanza come un suo sfogo personale che non doveva essere pubblicizzato ed elogiando l’attività svolta dalla sanità valdostana”. Scuse che la direzione dell’Usl definisce “opportune in quanto, nelle emergenze, si rema tutti nella stessa direzione e, se ci sono dei problemi, li si affronta con i canali istituzionali a ciò deputati, non mettendo in cattiva luce il lavoro di chi si sta impegnando per proteggere la salute dei cittadini.”

Positivo al Coronavirus

Ora si trova ricoverato nel reparto dedicato Covid-19. Le sue condizioni di salute infatti sono peggiorate.